Sabato, 07 Dicembre, 2019

Chiara Ferragni a Sanremo 2020, il Codacons dice no: "Pronti a denunce"

Chiara Ferragni a Sanremo 2020, il Codacons si oppone: “È diseducativa” Chiara Ferragni a Sanremo ma solo se gratuitamente: il Codacons pronto a denunciare in caso contrario
Deangelis Cassiopea | 02 Dicembre, 2019, 23:38

Insomma, una presa di posizione non da poco quella dell'associazione dei diritti dei consumatori nei confronti di Chiara e del ruolo di valletta che si dice potrebbe ricoprire a febbraio prossimo su Rai 1. Al punto che la stessa influencer, nelle scorse settimane, ha deciso di intervenire sull'argomento, seppur con un secco "no comment". Al centro dell'accusa ci sarebbe poi la violazione delle norme vigenti che tutelano i minori e la loro privacy: nel mirino sono i post che la Ferragni e il marito Fedez fanno con il figlio Leone. "È una scelta sbagliata per l'azienda (Rai, ndDM), che dovrebbe individuare modelli più adatti all'interno di programmi diretti ad un vasto pubblico, costituito in prevalenza da giovani", hanno aggiunto.

Come reagirà la Rai davanti alle minacce della Codacons? "Se la Rai confermerà la scelta della Ferragni, consentendo di portare nel servizio pubblico pubblicità e speculazioni commerciali, il Codacons impugnerà il contratto di ingaggio della Ferragni, rivolgendosi a Corte dei Conti e magistratura, e denuncerà l'azienda per concorso in eventuali reati", ha concluso.

"Utilizza il proprio figlio a scopo commerciale, per promuovere marchi e prodotti", attacca ancora l'associazione facendo riferimento alle sponsorizzazioni che l'imprenditrice farebbe attraverso il piccolo Leone. Al momento, da viale Mazzini non è arrivata alcuna replica.

Dopo averlo già mostrato nelle Storie di Instagram lo scorso aprile 2019, ecco comparire una nuova immagine del fratello di Chiara Ferragni. Mi occupo di news, pop, sport, lotto, oroscopo e tv.

Altre Notizie