Lunedi, 09 Dicembre, 2019

Italiana uccisa a Capo Verde era titolare di un B&B

Un'italiana uccisa a Capo Verde Capo Verde, uccisa una donna italiana: fermato un connazionale
Evangelisti Maggiorino | 01 Dicembre, 2019, 13:06

Il delitto è avvenuto martedì 26 novembre. La polizia ha trovato la donna, originaria di Treviso, senza vita nella sua abitazione che sfruttava come Bed and Breakfast a Sal Rei a Boa Vista.

Tragedia, Marilena Corrò uccisa a capo Verde nella sua casa.

Secondo quanto affermato da Il Gazzettino, che per primo ha diffuso la notizia citando fonti di stampa locali, la donna si era trasferita a Capo Verde circa un anno e mezzo fa. Pare infatti che il pomeriggio prima del ritrovamento del cadavere, i vicini abbiano sentito delle urla provenire dal Residence Sal Rei "A Paz". Il corpo della vittima e' stato trovato dagli investigatori all'interno di un serbatoio, usato per la raccolta dell'acqua.

Non è ancora stata accertata la causa della morte della 52enne, anche se vi sono elementi per ritenere che la donna sia stata picchiata violentemente. Dalle prime indagini è emerso che i due avevano avuto degli scontri per dei debiti sull'affitto. Secondo le fonti di questo giornale, l'uomo era stato protagonista in passato di altre aggressioni, anche ai danni di un italiano.

Si chiamava Marilena Corrò la donna che, dopo aver gestito per quindici anni la struttura ricettiva Maison Maggy a Treviso, aveva deciso di trasferirsi nell'arcipelago dell'Oceano Atlantico. Era dunque esperta dell'attività.

Altre Notizie