Martedì, 10 Dicembre, 2019

Adrian Celentano dedica una canzone a Ilaria Cucchi (ifen)

Adrian ospitata di Selvaggia Lucarelli bloccata da Mediaset Celentano dovrà rinunciare alla penna de Il Fatto Quotidiano lo spiffero Adrian ospitata di Selvaggia Lucarelli bloccata da Mediaset Celentano dovrà rinunciare alla penna de Il Fatto Quotidiano lo spiffero
Deangelis Cassiopea | 01 Dicembre, 2019, 12:20

A distanza di tempo, Marco, ancora sente la mancanza di suo padre.

L'ex coach di The Voice ha parlato con grande emozione degli attimi che hanno preceduto il suicidio del padre, svelando un segreto che ha coinvolto anche Adriano Celentano.

Nella puntata di Adrian di questa sera, giovedì 29 novembre, Adriano Celentano ha voluto fare una dedica speciale ad Ilaria Cucchi.

Penultimo appuntamento con Adrian, con il molleggiato, con le sue invettive, a volte sentenze che anche ieri non hanno risparmiato nessuno.

Chi ci sarà questa sera? La libertà di parola non si potrà mai discutere. Arriva da Facebook la risposta di Ilaria, che sulla sua pagina scrive: "Grazie Adriano Celentano per le tue parole e per aver dedicato a me la tua bellissima canzone". Perché dove sei tu non si può morire. Quando insieme a Morandi ha cantato Ti penso e cambia il mondo, Pregherò, Azzurro, dopo aver interpretato Il ragazzo della via Gluck e Una carezza in un pugno, facendo impazzire i fan. Nel video in alto, trovate la puntata completa.

Ma Adrian non è stato solo questo, ovviamente. A rivelarlo è stato Alberto Dandolo in un articolo su Dagospia, il quale ha spiegato che i motivi potrebbero essere riconducibili ad alcuni articoli scritti dalla Lucarelli in cui lei ha fatto delle critiche ad alcuni programmi e conduttrici (come Barbara D'Urso) dell'azienda del Biscione. Nessuno ha sottolineato la qualità dei dialoghi e della realizzazione del cartoon, pieno di poesia. "Un privilegio dell'ANIMA che, se non la uccidiamo del tutto, ci riconduce alla Vita ETERNA". L'interpretazione era gravata dall'emozione e la canzone stessa non è delle migliori fra quelle interpretate da Celentano: "Conto su di te /Perché tu sei mio figlio/ Conto su di te / Non pretendo e non voglio /Che diventi un re / Né un campione sul miglio /Ma soltanto che/ Tu faccia sempre del tuo meglio...".

About Denis Bocca Critico cinefilo (non tutti lo sono) molto radical e poco chic. "Lì c'è la LUCE, la LUCE vera!" La fortuna di oggi non è ottenere un mutuo in banca, ma avere un cervello funzionante per essere liberi come Adriano.

Altre Notizie