Giovedi, 13 Agosto, 2020

L'imperiese Boero fonda a Zanzibar il primo museo dedicato a Freddie Mercury

L'imperiese Boero fonda a Zanzibar il primo museo dedicato a Freddie Mercury L'imperiese Boero fonda a Zanzibar il primo museo dedicato a Freddie Mercury
Deangelis Cassiopea | 30 Novembre, 2019, 15:35

Nasce a Stone Town, nell'Isola di Zanzibar, il primo museo dedicato a Freddie Mercury (pseudonimo di Farrokh Bulsara), il compianto leader dei Queen, diventato una leggenda del panorama musicale internazionale. Il progetto è stato ideato da un imprenditore italiano, Andrea Boero, insieme a Javed Jafferji, amico della famiglia di Mercury. Il museo è stato allestito nell'abitazione in Shangani Street dove Mercury visse una parte della sua vita.

Il Freddy Mercury Museum è stato inaugurato il 24 novembre per commemorare il 28/0 anniversario della scomparsa del musicista. Dopo un lavoro di ricerca approfondito, Boero e Jafferji hanno raccolto oltre 100 foto esclusive, testimonianze, e dediche, tutto custodito al piano terra della casa dove Farrokh Bulsara, vero nome di Freddie, abitò. "Grazie a loro", ha dichiarato Andrea Boero, "al contributo di Rusi Dalal, un caro amico della famiglia Bulsara e uno dei primcipali sostenitori di questo museo, e mettendoci in contatto con la sorella di Freddie, Kashmira Bulsara, siamo riusciti a trasformare questo sogno in realtà". E la casa dove visse è ora diventata il Suo museo.

Altre Notizie