Sabato, 18 Gennaio, 2020

Snam, il piano al 2023: più utili e investimenti

Headquarters Snam a San Donato Milanese Headquarters Snam a San Donato Milanese
Esposti Saturniano | 22 Novembre, 2019, 20:51

Lo ha sottolineato l'Ad di Snam, Marco Alverà, nel corso della conferenza stampa di presentazione del nuovo piano al 2023. Intanto Snam rivede al rialzo la stima sull'utile del 2019, che si porterà a quota 1,08 miliardi di euro, atteso al 2020 a circa 1,1 miliardi. Il budget per gli investimenti, è stato spiegato, prevede 5,3 miliardi destinati al potenziamento della rete di trasporto del gas in Italia, core business della società controllata da Cassa depositi e prestiti; altri 800 milioni andranno a rendere più performante stoccaggio e rigassificazione e 400 milioni saranno destinati a nuove opportunità legate alla transizione energetica, tra cui gli investimenti green in comuni italiani come Taranto dove Snam è disponibile a destinare fino a 40 milioni di euro. Snam prevede che per l'esercizio 2019 possa essere distribuito nel 2020 un dividendo complessivo pari a 0,2376 euro per azione (di cui il 40% a titolo di acconto con pagamento a gennaio 2020 come deliberato dal consiglio di amministrazione del 13 novembre 2019, mentre il restante 60% a saldo con pagamento a giugno 2020, da sottoporre alla successiva approvazione all'assemblea degli azionisti che approverà il bilancio di esercizio 2019). Per il periodo 2019-2023 Snam ha previsto di raddoppiare gli investimenti nei nuovi business per la transizione energetica ad almeno 400 milioni, rispetto a 200 milioni del precedente piano. Poi spazio alla mobilità sostenibile, con la realizzazione di 150 stazioni di rifornimento di metano e biometano che costeranno 50 milioni di euro e interventi sull'efficientamento energetico per altri 50 milioni. Nonostante "la crescente ambizione sulla transizione energetica, il ruolo del gas è definito da tutti come centrale", ha spiegato, "se si somma alla performance migliore del gruppo rispetto alle aspettative annunciate nel 2016 la domanda favorevole di gas e uno scenario regolatorio stabile in Italia", il risultato "ci consegna uno scenario favorevole e ci dà un posizionamento unico sul mercato". "È sempre stata considerata la soluzione a tutti i problemi energetici, ma una soluzione fino a oggi molto cara". Siamo convinti che l'idrogeno prodotto da fonti rinnovabili darà un contributo determinante al raggiungimento degli obiettivi climatici e che l'Europa e l'Italia potranno essere leader nello sviluppo della tecnologia.

Per chi ha in portafoglio azioni Snam, la società va avanti con la sua politica dei dividendi, con la crescita della cedola prevista al 5% annuo al 2022, confermando il target precedente. "Abbiamo una lista ricca e dettagliata di investimenti - ha aggiunto - sta a noi scegliere se partire da una città piuttosto che un'altra".

Altre Notizie