Sabato, 07 Dicembre, 2019

Oggi Giornata europea per l`uso consapevole degli antibiotici

Milano presentato manifesto sull’antibiotico-resistenza Giornata europea degli antibiotici 2019 | Autorità europea per la
Machelli Zaccheo | 22 Novembre, 2019, 02:30

L'Iss rileva come pur in presenza di un "trend in leggero calo, i valori restano oltre la media europea". Il trend è in calo, ma i numeri continuano ad essere estremamente alti.

Proprio per sensibilizzare la popolazione e i professionisti sanitari sull'importanza degli antibiotici e del loro uso appropriato, il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) ha deciso di istituire oggi 18 novembre la Giornata europea degli antibiotici, che a sua volta rientra nell'ambito della World Antibiotics Awareness Week, la settimana mondiale dedicata all'uso consapevole degli antibiotici organizzata da Oms, Fao e Oie (l'Organizzazione mondiale della sanità animale). Secondo il rapporto "No time to wait: securing the future from drug-resistant infections" consegnato al Segretario generale delle Nazioni Unite dallo Iacg, Interagency Coordination Group on Antimicrobial Resistance, se non vengono prese misure efficaci e tempestive, oltre 10 milioni di persone all'anno nel mondo rischiano di morire a causa dell'antibiotico-resistenza dei batteri entro il 2050. La resistenza ai carbapenemi è risultata frequente, anche se in diminuzione, nelle specie Pseudomonas aeruginosa (16%) e Acinetobacter (82%).

Per Staphylococcus aureus, la percentuale di isolati resistenti alla meticillina (MRSA) si è mantenuta stabile intorno al 34%, mentre incrementi significativi si sono riscontrati nella percentuale di isolati di Enterococcus faecium resistenti alla vancomicina, passata dal 6% nel 2012 al 19% nel 2018. In diminuzione, invece, i tassi di resistenza a penicillina ed eritromicina per lo Streptococcus pneumoniae.

Gli oltre 2mila casi diagnosticati nel 2018 - anche questo un dato costante - di infezioni nel sangue causate da enterobatteri produttori di carbapenemasi (CPE), ovvero di enzimi che distruggono i carbapenemi (una classe di antibiotici ad ampio spettro) evidenziano la larga diffusione nel nostro Paese di tali batteriemie.

"I dati più recenti - spiegano dalla Direzione Aziendale della Asl di Rieti - confermano che nell'Unione europea il numero di pazienti infetti da batteri resistenti è in aumento e che la resistenza agli antibiotici rappresenta una delle minacce più temibili per la salute pubblica".

Il New Delhi è un ceppo nuovo di Klebsiella, un batterio multiresistente ai farmaci che in passato ha colpito tanti nostri ospedali. Il Fatto Alimentare, a differenza di altri siti, è un quotidiano online indipendente. Uno studio comparativo randomizzato ha confrontato l'efficacia di una medicazione a captazione batterica Cutimed Sorbact® con soluzioni terapeutiche a base di argento, mostrando che il Sorbact® è significativamente più efficace nella riduzione della carica batterica. Per questo possiamo scrivere articoli favorevoli alla tassa sulle bibite zuccherate, contrastare l'esagerato consumo di acqua in bottiglia, riportare le allerta alimentari e segnalare le pubblicità ingannevoli.

Altre Notizie