Martedì, 12 Novembre, 2019

Juve, Agnelli: "Nel 2010 rischiava di essere un ricordo"

Andrea Agnelli è il torinese dell'anno La Juve 10 anni fa aveva qualche ruga adesso è leader Il premio Torinese dell’anno 2018 ad Andrea Agnelli
Cacciopini Corbiniano | 11 Novembre, 2019, 03:27

"Un ricordo vivo, magari presente, ma pur sempre un ricordo".

L'onoreficienza, consegnata dal Presidente della camera di commercio torinese Vincenzo Ilotte, in passato è stata anche assegnata a personalità dell'imprenditoria quali Sergio Marchionne: "Voglio ringraziarvi tutti", le dichiarazioni di Agnelli alla cerimonia. "Oggi è leader a livello europeo, dà lavoro a quasi 900 persone, il triplo del 2010".

Andrea Agnelli ha ricevuto il premio come 'Torinese dell'anno 2018' "per la sua visione e la sua capacità imprenditoriale, che gli hanno permesso di sviluppare la Juventus portandola tra le prime squadre del mondo".

E, così come è accaduto a tante altre eccellenze nel territorio, come Artissima o la Reggia di Venaria, questo è stato possibile individuando e perseguendo delle priorità, il che significa decidere e non accontentare immediatamente tutti gli stakeholders; ma se a guidare sono le priorità individuate, spesso chi manifesta malcontento oggi, dovrà ricredersi domani, perché la crescita e lo sviluppo saranno garantiti e andranno a beneficio di tutti.

Torino e i torinesi sanno procedere per priorità, devono solamente ricordarsene. Siamo partiti da un pensiero semplice: Juventus uguale calcio. "Agnelli ha portato a Torino un campione che è un brand mondiale che si lega alla città dal punto di vista dell'immagine e della comunicazione, in particolare sui social" ha dichiarato il presidente della Camera di Commercio.

Lo stesso presidente della Juventus, al momento della premiazione, ha voluto rendere merito alle persone che con lui hanno lavorato nel corso degli ultimi anni. Premiati anche 46 imprenditori, 3 imprenditori eredi del fondatore e 2 lavoratori dipendenti poi imprenditori.

Altre Notizie