Martedì, 12 Novembre, 2019

Gol Barella, la prodezza del centrocampista fa esplodere San Siro

Inter-Verona 2-1: vittoria in rimonta con Vecino e Barella PAGELLE - Inter-Verona 2-1: voti, tabellino e ammonizioni
Cacciopini Corbiniano | 11 Novembre, 2019, 01:32

L'Inter, che sino a quel momento aveva all'attivo solo un colpo di testa di Lautaro, si è data una mossa alzando il ritmo contro un Verona che ha lasciato fare e disfare a Brozovic e soci sino a qualche metro fuori dalla propria area di rigore dove si rintanavano i giocatori di Juric.

L'Inter torna al primo posto. Battuto il Verona per 2-1, il risultato poteva e doveva essere più rotondo. I nerazzurri hanno due chance in avvio con Biraghi e Lautaro, poi al 18′ arriva la doccia fredda: in contropiede Zaccagni si inserisce nell'area nerazzurra e viene toccato da Handanovic, rigore. Prima del gol vittoria la squadra di Conte spreca molte occasione da gol, in particolare con Lukaku che appoggia il pallone di testa tra le bracca del portiere avversario sciupando una nitida occasione da rete.

E intanto l'Inter si gode i 31 punti in 12 giornate, "mai conquistati nell'era dei tre punti" ricorda la Gazzetta dello Sport, che poi fa il punto sugli infortunati e sui potenziali recuperi delle prossime settimane. La partita è in mano ai padroni di casa: all'80' Lukaku non sfrutta un errore nell'impostazione di Amrabat sbagliando tutto davanti a Silvestri. L'Inter controlla anche se ha un brivido nel finale di partita, quando Stepinski innescato da Lazovic tira alto di sinistro.

Altre Notizie