Martedì, 12 Novembre, 2019

Modena, il cordoglio dell'Amministrazione comunale per la scomparsa di Remo Bodei

Sabato a Pisa i funerali di Remo Bodei È morto Remo Bodei, filosofo del contrasto tra ragione e...
Evangelisti Maggiorino | 10 Novembre, 2019, 01:16

Bodei, nato a Cagliari il 3 agosto del 1938, si è spento all'età di 81 anni nella sua casa a Pisa. Bodei era uno dei massimi esperti della filosofie dell'idealismo classico tedesco e dell'età romantica. Mente brillante, le sue indagini filosofiche hanno riguardato anche la ricerca della felicità da parte del singolo, le indeterminate attese collettive di una vita migliore, i limiti che imprigionano l'esistenza e il sapere entro vincoli politici, domestici e ideali.

"Era amatissimo dal pubblico - continua il sindaco - che aveva compreso la sua capacità di esprimere concetti di grande profondità con parole adatte anche ad una platea eterogenea e di non adepti, e fino all'ultimo ha dato un contributo fondamentale di idee per le nuove edizioni del Festival". Sistema ed epoca in Hegel" (il Mulino, 2014); "Ordo amoris. Con lui ho dato tre esami all'Università di Pisa.

Bodei è stato uno studioso di fama internazionale.

Laureato all'Università di Pisa, Bodei perfezionò la sua preparazione teoretica e storico-filosofica a Tubinga e Friburgo, frequentando le lezioni di Ernst Bloch ed Eugen Fink, a Heidelberg, con Karl Löwith e Dieter Henrich; e infine all'Università di Bochum; conseguì, inoltre, il diploma di licenza e il diploma di perfezionamento della Scuola Normale Superiore, dove poi ha insegnato. Per Bodei era urgente e necessario che la filosofia riuscisse a darsi una dimensione globale, col relativo superamento di valori assoluti, riferendosi sempre a un razionalismo aperto, capace di difendere le grandi conquiste di libertà raggiunte dalla civiltà occidentale raccolte nella Dichiarazione dei diritti umani. Il suo impegno con il festival emiliano non era secondario, anzi: era convinto che i filosofi dovessero misurarsi con il pubblico, con i temi del proprio tempo, e la manifestazione ha avuto sin da subito un grande apprezzamento dai partecipanti.

Addio caro professore, continueremo a leggere i tuoi bellissimi libri e, per quello che si può, ad alimentarci del tuo pensiero.

Altre Notizie