Martedì, 19 Novembre, 2019

Uccide la madre a pugni, 48enne arrestato a Ragusa

Ha ucciso di botte sua madre, arrestato uomo di 48 anni a Ragusa Uccide la mamma a pugni: arrestato
Cacciopini Corbiniano | 09 Novembre, 2019, 20:05

All'origine delle botte una lite funesta, a quanto pare scoppiata per futili motivi. La donna è stata quindi ricoverata in ospedale di Ragusa in seguito alle gravi ferite e alle tumefazioni riportate.

Uccide la madre a pugni: la donna è morta dopo venti giorni di agonia.

Il presunto omicida è Carmelo Chessari, con precedenti penali per spaccio di droga.

Le indagini sono state condotte dai carabinieri che hanno sentito diversi vicini e conoscenti. A richiedere l'ausilio del 118 era stato proprio il figlio, il quale, non ricevendo alcuna risposta dalla madre, allertava i medici. Da subito, le condizioni dell'anziana donna erano sembrate sospette, soprattutto perché il figlio, unico convivente, non era riuscito a fornire alcuna spiegazione sulle condizioni della madre.

A scatenare la sua ira il fatto di essere rimasto accidentalmente chiuso fuori in terrazzo.

È stato in quel momento che, in preda ad un raptus, il figlio si è scagliato contro la madre, percuotendola e colpendola più volte alla testa a mani nude e facendola entrare in coma.

L'anziana, come raccontato successivamente dall'arrestato, dopo essersi ripresa dall'aggressione si era messa a letto. Per gli investigatori dell'Arma l'anziana era vittima di "una ormai consolidata situazione di maltrattamenti", umiliazioni e violenze che, però, la donna non aveva mai denunciato forse per vergogna o forse per paura.

Una emorragia cerebrale aveva imposto poi il trasferimento della anziana al Cannizzaro di Catania dove venne operata di urgenza e mori' a maggio senza riprendere conoscenza.

L'esame autoptico eseguito dal medico legale e disposto per accertare le cause del decesso hanno chiarito la plausibile compatibilità causale cronologica tra il grave trauma cranico subito la sera dell'aggressione e lo stato comatoso insorto solo il giorno successivo, dopo un apprezzabile lasso di tempo, avvenuto a causa di una terapia antiaggregante cui era sottoposta la donna, che hanno poi determinato il decesso.

Altre Notizie