Martedì, 12 Novembre, 2019

Brescia-Torino, i voti ai tecnici: disastro Grosso, Mazzarri è perfetto

C'è Brescia-Torino Mazzarri si schiera con Balotelli È un campione e un pericolo costante Due rigori e un rosso, Toro in pieno controllo a Brescia
Cacciopini Corbiniano | 09 Novembre, 2019, 19:23

Non è un record del mondo, ma poco ci manca. Cistana, il più affidabile, causa il primo rigore. Sul dischetto si presenta il Gallo Belotti, che batte Joronen ed interrompe un digiuno che durava da 5 partite. Passano 10 minuti ed il Toro conquista un altro calcio di rigore.

Il sabato di Serie A si apre con l'amaro esordio di Fabio Grosso sulla panchina del Brescia. 4 gol subiti, l'espulsione di Mateju alla fine del primo tempo, fischi e cori in favore di Corini da parte dei tifosi.

ROSSO PER MATEJU - Nei minuti finali del primo tempo il Brescia resta in 10 per il rosso a Mateju: i difensore delle Rondinelle prende il secondo giallo per un fallo su Belotti al limite dell'area e lascia i suoi in 10 uomini. Alla mezz'ora, però, l'inferiorità numerica si fa sentire e il Toro affonda sulla direttrice dei nuovi entrati Laxalt-Berenguer: lo spagnolo segna la sua prima doppietta granata nel giro di sei minuti e per il Brescia cala definitivamente la notte.

BRESCIA: Joronen; Sabelli, Cistana, Magnani, Mateju; Bisoli, Tonali, Romulo; Aye (84' Zmrhal), Spalek (60' Donnarumma); Balotelli (46' Martella).

TORINO (3-4-2-1): Sirigu - Izzo, Nkoulou, Bremer - Aina, Rincon, Meité, Ansaldi (33' st De Silvestri) - Verdi (17' st Berenguer), Lukic (22' st Laxalt) - Belotti. All.

NOTE. Spettatori 15 mila circa.

Altre Notizie