Martedì, 19 Novembre, 2019

Pioli: "Con la Juve grande opportunità. Ibra professionista. Leao? Spero abbia imparato"

Pioli, l’uomo giusto per Elliott: fiducia incondizionata fino a giugno Juventus Milan probabili formazioni, Douglas Costa scalpita: novità CR7
Cacciopini Corbiniano | 09 Novembre, 2019, 15:53

"Suso? L'ho visto bene in settimana, ha recuperato e può giocare". L'olandese prenderà dunque posto in difesa accanto a Bonucci, con Cuadrado ed Alex Sandro che dovrebbero agire da terzini. Insomma, Pioli potrà lavorare con calma e avrà più tempo per impostare il proprio lavoro: al momento Elliott non ha specificato quali obiettivi vadano raggiunti per giugno, se non quelli relativi alla valorizzazione dei giovani e dei nuovi acquisti.

"E' difficile, ha tante possibilità di farti male. E' consapevole che non è entrato con lo spirito giusto, mi auguro che abbia imparato la lezione". Contro di lui bisogna essere molto più attento e determinato, cercare di concedergli poco spazio. Tra l'altro vorrei che si sgombrasse il campo da un equivoco: un conto è avere il bilancio in rosso e un altro è avere debiti. Quello che conta è la classifica finale, siamo in ritardo e dobbiamo fare molti punti. "E' tra i migliori al mondo, difficile fare una graduatoria e dove collocarlo, è tra i giocatori più importanti al mondo insieme a Messi, Pelè, Maradona". Per giudicare veramente un giocatore lo devo allenare.

Com'è la Juve? "Nelle prime gare la Juve ha fatto fatica, adesso è una squadra completa perchè ha pochi punti deboli. Le difficoltà saranno elevate, dobbiamo stare concentrati e attenti per 95 minuti". In alcune partite lo abbiamo fatto abbastanza bene. La capacità del giocatore è andare oltre all'errore. All'interno dello spogliatoio ci sono giocatori importanti come Biglia, Reina, Suso e Romagnoli, Donnarumma è molto maturo e molto dentro il Milan. "L'intensità deve crescere, solo attraverso sedute di allenamento brevi e ad alta intensità". Ma all'estero è la cultura che è diversa, è un ambiente che deve crescere in queste situazioni.

Difesa a tre? Quando faccio delle scelte, cerco di avere più vantaggi.

Cosa chiede ai tifosi?

L'allenatore del Milan ha poi dedicato un pensiero alla tifoseria: "Chiedo ai nostri tifosi di continuare a sostenerci come stanno facendo. Fare bene domani sera significherebbe tanto, è una sfida difficilissima ma dobbiamo essere pronti a lottare fino all'ultimo". Contro la Lazio sono stati con noi fino alla fine, hanno provato ad aiutarci anche nei momenti difficile. Ho provato qualcosa di diverso anche nel secondo tempo con la Lazio, e purtroppo non è andata bene. Non è l'unica ricetta, dobbiamo essere compatti e aggressivi in campo.

"Quattro punti sono pochi, è un rammarico che ci deve dare più attenzione e cura dei particolari. Dobbiamo puntare sulle nostre qualità per affrontare al meglio l'avversario di domani, con più precisione e meno errori possiamo creare delle situazioni favorevoli".

Altre Notizie