Martedì, 19 Novembre, 2019

Mps, tutti condannati a Milano: 7 anni e mezzo all’ex presidente Mussari

Antonio Vigni e Giuseppe Mussari in una Antonio Vigni e Giuseppe Mussari in una
Esposti Saturniano | 09 Novembre, 2019, 05:21

I giudici hanno quindi condannato a sette anni e sei mesi di carcere l'ex presidente Giuseppe Mussari, a sette anni e tre mesi di carcere l'ex dg Antonio Vigni, a cinque anni e tre mesi l'ex direttore finanziario Daniele Pirondini, a quattro anni e otto mesi l'altro ex direttore finanziario Gian Luca Baldassarri.

Condannato a 5 anni e 3 mesi anche Daniele Pirondini, ex direttore finanziario di Rocca Salimbeni, sede centrale del Monte dei Paschi.

Tutti condannati gli ex vertici della banca Mps e gli altri imputati nel processo sulle presunte irregolarità in operazioni finanziarie svolte dal dicembre 2008 al settembre 2012. Disposte confische per un importo complessivo di oltre 152 milioni di euro nei confronti di Deutsche Bank AG, compresa la filiale londinese, e Nomura. A carico delle due banche anche sanzioni pecuniarie per tre milioni di euro. Dopo anni trascorsi tra uffici stampa, service editoriali e redazioni di quotidiani e settimanali, dal 2019 lavora a TPI. Gli altri imputati condannati sono sei tra manager ed ex manager di Deutsche Bank e due di Nomura. Multa di 3 milioni per quest'ultima, e di 3,45 per Nomura. "Valuteremo le motivazioni una volta che saranno pubblicate".

Nel dettaglio, le operazioni incriminate rispondono agli ormai noti nomi dei derivati Santorini e Alexandria, cui si sommano il prestito ibrido Fresh e la cartolarizzazione Chianti Classico. Concesse a tutti le "attenuanti generiche" ma non a Mussari e nemmeno all'ex managing director di Deutsche Bank Ivor Scott Dunbar. Il legale Giuseppe Iannaccone che ha difeso gli imputati dell'istituto di credito tedesco ha commentato: "Voglio esprimere un grande stupore per il contrasto tra questo dispositivo e le risultanze emerse in dibattimento".

Anche l'ex di Deutsche Bank Ag London Branch, Marco Veroni, condanna a 3 anni e 6 mesi e poi ancora 4 anni e 8 mesi per Sadeq Sayeed, ex di Nomura come Raffaele Ricci, per lui 3 anni e 5 mesi. Monte dei Paschi di Siena, imputata in qualità di ente, nel luglio 2014 aveva patteggiato 600 mila euro di sanzione penale e una confisca di 10 milioni di euro.

"E' una sentenza totalmente appiattita sulle impostazioni dell'accusa".

Altre Notizie