Mercoledì, 20 Novembre, 2019

Claudia Galanti Shock: "Vorrei raggiungere Indila"

Seconda vota Wanna Marchi choc Claudia Galanti sulla morte della figlia: "Ho sbagliato a non fare l'autopsia, qualcosa non mi è chiaro"
Deangelis Cassiopea | 08 Novembre, 2019, 14:25

Intervistata da Gabriele Parpiglia, ospite nel salotto del programma Seconda Vita, Claudia Galanti ha parlato della morte della figlia Indila.

Claudia Galanti, nota showgirl e modella, ha sempre conquistato gli italiani per la sua infinita bellezza. Ha raccontato Claudia nel corso del programma di Gabriele Parpiglia.

È trascorso molto tempo dalla morte della piccola Indila, ma, ovviamente, il pensiero che la figlia non ci sia più la tormenta. L'ultima figlia dell'attrice è nata il 21 marzo del 2014 e si è spenta solo 9 mesi dopo a causa di un terribile batterio.

All'epoca la Galanti aveva da poco chiuso la relazione con l'imprenditore Arnaud Mimran, coinvolto in un'indagine in Francia Quella notte lei non c'era e la piccola Indila, insieme ai fratelli Liam Elijah e Tal Harlow, era insieme al suo papà e alla nuova compagna. "Il pensiero, il colpo di Indila mi tormenta", ha concluso.

'Quando Indila è deceduta, io ho detto no all'autopsia. Sempre a Seconda vita confessa: "Ho vissuto prendendo farmaci ogni giorno Anche sette, otto pillole". Oggi ho capito di aver sbagliato - ha spiegato -. Claudia ha continuato dichiarando che ormai per lei nulla è più semplice come prima: "Non giudicatemi se non riesco a fare qualcosa di semplice, perché per me semplice non esiste più". Claudia Galanti quando seppe della figlia morta si era lasciata da circa 4 mesi con Mimran, dal quale ha avuto altri due figli.

Con il senno di poi la Galanti ha riflettuto e l'autopsia le avrebbe sciolto alcuni dubbi che ancora oggi si porta dietro. "Andare in giro significa abbassare lo sguardo per paura della gente". Con lui la modella ha toccato il cielo con un dito, ha avuto tre figli e una vita piena di amore e svaghi: elicotteri, jet privati e tanti altri agi. A salvarla sono stati i suoi figli e la cucina, ma ancora oggi non è stabile e ricade nella disperazione.

Altre Notizie