Mercoledì, 20 Novembre, 2019

Le Farmacie Comunali in campo per le vaccinazioni antinfluenzali

ANSA									+CLICCA PER INGRANDIRE ANSA +CLICCA PER INGRANDIRE
Machelli Zaccheo | 08 Novembre, 2019, 10:23

La vaccinazione antinfluenzale e', inoltre, gratuita per le donne in gravidanza sin dal primo trimestre, per i ricoverati presso strutture per lungodegenti, per medici e personale sanitario di assistenza, familiari di soggetti ad 'alto rischio', personale a contatto con animali per motivi di lavoro, bambini o adolescenti in trattamento a lungo termine con acido acetilsalicilico e tutti i bambini che frequentano le comunita'.

Insieme con l'antinfluenzale, è prevista la somministrazione del vaccino antipneumococcico nel corso del 60° e 65° anno di età e dei soggetti a rischio e la somministrazione del vaccino antizoster a tutti i soggetti a rischio per patologia a partire dai 50 anni (affetti da diabete mellito, patologie cardiovascolari, broncopneumopatia cronico ostruttiva e destinati a terapia immunosoppressiva) e a tutti i soggetti di età compresa fra i 65 e i 75 anni.

Inizia oggi mercoledì 6 novembre la campagna di vaccinazione contro l'influenza stagionale, per la prevenzione della malattia e delle sue complicanze, avviata dall'Azienda sanitaria provinciale di Agrigento. L'incontro si è svolto alla presenza di Emanuele Monti (Lega), presidente della III Commissione Sanità e Politiche Sociali di Regione Lombardia, Lucas Maria Gutierrez ed Edoardo Majno, rispettivamente direttore generale e direttore sanitario di Ats Insubria. "Si tratta di una malattia trasversale, nazionalpopolare, che può sembrare banale ma ha un impatto da non sottovalutare", ha osservato Fabrizio Pregliasco, virologo dell'Università degli Studi di Milano. Sono i sintomi che hanno cominciato a diffondersi in questi ultimi giorni, un segnale che il periodo dell'influenza è ormai vicinissimo.

Majno, sottolineando l'importanza sotto il profilo etico e sociale dell'adesione alla vaccinazione da parte degli operatori sanitari, ha ricordato che, per quanto riguarda gli over 65, "c'è ancora molto lavoro da fare". Se si raggiungesse, come avviene per altre infezioni virali, la copertura di gregge - vale a dire riuscire a vaccinare il 95% degli aventi diritto - potrebbero diminuire del 25% i pazienti che contraggono l'influenza, con un risparmio di circa un miliardo di euro per le casse pubbliche. "L'invito rivolto agli anziani, anche alla luce di questi dati relativi al nostro territorio - spiega il direttore generale, Francesco Benazzi - è, quindi, di vaccinarsi al fine di evitare problemi correlati a questa patologia". In oltre 800 casi l'influenza si è manifestata in forma grave e ha richiesto cure intensive. "Ciò nonostante - fanno notare i tecnici regionali - anche nel 2018-2019 sono state segnalate ben 400 complicanze, con 100 persone che hanno sviluppato patologie gravi e con oltre 30 decessi collegabili al virus".

Altre Notizie