Martedì, 01 Dicembre, 2020

Turchia cattura in Siria la sorella maggiore di al Baghdadi

Amara Renas combattente curda uccisa e calpestata dai miliziani filo turchi i video dell'orrore in Siria Turchia cattura in Siria la sorella maggiore di al Baghdadi
Evangelisti Maggiorino | 07 Novembre, 2019, 09:38

Il gruppo miliziano, infatti, nell'ultimo video ha minacciato gli Stati Uniti di probabili attacchi già nelle prossime settimane. Lo ha reso noto il premier turco Erdogan, il quale non ha fornito ulteriori dettagli sull'operazione.

Però lo scorso 29 di ottobre era intervenuto sulla questione il ministro della Difesa turco Hulusi Akar, il quale smentiva le indiscrezioni dei media sulla volontà della Turchia di acquistare i caccia Su-35.

'Sabah' ricorda che nei giorni scorsi fonti ufficiali avevano riferito anche della cattura da parte delle forze di sicurezza turche di una sorella maggiore di al-Baghdadi e del genero del leader dell'Isis, di una nuora e di cinque bambini. E adesso si cerca di capire quante informazioni possegga la donna e quanto tempo abbia trascorso con il defunto leader dello Stato Islamico. Rasmiya Awad "dovrebbe essere in grado di fornire ai servizi segreti americani e a quelli alleati uno schema delle reti dell'Isis, di come hanno spostato i membri della famiglia, di come hanno viaggiato e di chi si fidavano".

La provincia siriana di Aleppo è amministrata dalla Turchia, dopo l'offensiva iniziata nel 2016 per espellere i miliziani dell'Isis e i guerriglieri curdi.

Altre Notizie