Mercoledì, 20 Novembre, 2019

Obesità: in Italia oltre 2 milioni di bambini e adolescenti sono sovrappeso

Istat, in Italia è grasso un bambino su quattro - Salute & Benessere Obesità: in Italia oltre 2 milioni di bambini e adolescenti sono sovrappeso
Machelli Zaccheo | 01 Novembre, 2019, 06:41

E anche all'interno del Sud ci sono differenze, con percentuali particolarmente elevate in Campania (35,4%), Calabria (33,8%), Sicilia (32,5%) e Molise (31,8%). E a pesare sono anche i comportamenti poco salutari di chi dovrebbe dare l'esempio:i bambini e i ragazzi che vivono in famiglie in cui almeno uno dei genitori è in eccesso di peso tendono a essere anche loro in sovrappeso o obesi: succede nel 37,6% dei casi.

Secondo i dati, inoltre (su bambini e ragazzi tra i 3 e i 17 anni) vi è comunque un aumento del numero di coloro che praticano sport.

Anche nella nostra regione, così come in Italia, si vive un paradosso alimentare con i bimbi dei nuclei familiari più poveri che - sottolinea la Coldiretti - non hanno accesso a fonti di cibo sicure e sufficienti, sulla base dei dati sugli aiuti alimentari distribuiti con i fondi Fead attraverso dall'Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura (Agea). A rilevarlo è un Report dell'Istat sugli stili di vita di bambini e adolescenti.

L'Italia tra i paesi europei con i livelli più alti di obesità tra i bambini di 7-8 anni Nei paesi dell'Ue, in media, è obeso quasi un bambino su otto tra i 7 e gli 8 anni. La maglia nera spetta a Cipro (20%), subito seguito dagli altri paesi mediterranei d'Italia, Spagna, Grecia e Malta. La quota di bambini e ragazzi sovrappeso e obesi è pari nel biennio 2017-2018 al 25,2%, ma era al 28,5% in quello 2010-2011.

Il peso in eccesso ha anche una connotazione geografica.

Ad essere più in sovrappeso sono i bambini e i ragazzi (27,8%), mentre nel sesso opposto la percentuale diminuisce al 22,4%.

In Italia circa 2 milioni 130 mila bambini e adolescenti di 3-17 anni sono in eccesso di peso e quasi 2 milioni non praticano sport né attività fisica. Il 52,5% lo fa con continuità e il 6,9% saltuariamente. Attualmente le condizioni di vita più diffuse tra i ragazzi durante l'età della crescita sono spesso caratterizzate da un ambiente cosiddetto "obesogeno" in cui c'è continua disponibilità di cibi grassi e ricchi di zuccheri e di bevande gassate e/o zuccherate; a questo si associa di frequente un ridotto dispendio energico dovuto a bassi livelli di attività fisica che porta a un pericoloso circolo vizioso.

Si mantiene dunque preoccupante la fotografia dei bambini e adolescenti fra i tre e i 17 anni di età, scattata oggi dall'Istituto Nazionale di Statistica (ISTAT). Ol tre un minore su dieci consuma 4 o più porzioni di frutta e/o verdura al giorno Nel periodo 2016-2017, il 74,2% dei bambini e degli adolescenti consuma frutta e/o verdura ogni giorno, ma solo il 12,6% arriva a consumarne 4 o più porzioni (11,4% nel 2010-2011). Analoghe influenze si osservano nell'abitudine al consumo di bevande gassate che interessa il 18,8% degli adolescenti se almeno uno dei genitori ha la laurea o un titolo superiore e il 29,6% di quelli con genitori che hanno frequentano al massimo la scuola dell'obbligo.

Dunque, pubblico e privato sono entrambi chiamati a fare qualcosa prima che sia troppo tardi.

Altre Notizie