Martedì, 19 Novembre, 2019

Usa e Turchia d'accordo sul cessate il fuoco in Siria - Pence

Un KBA montato su un Freccia dell’Esercito Italiano Un KBA montato su un Freccia dell’Esercito Italiano
Evangelisti Maggiorino | 18 Ottobre, 2019, 13:05

Non si è fatta attendere la reazione del presidente americano Donald Trump: "Questo è un grande giorno per la civiltà". E oggi sono orgoglioso di riferire che, grazie alla forte leadership del presidente Donald Trump e alle solide relazioni tra il Presidente Erdogan e la Turchia e gli Stati Uniti, oggi Usa e Turchia hanno concordato il 'cessate il fuoco' in Siria. L'Ue "condanna l'azione militare unilaterale della Turchia nella Siria nord-orientale, che causa inaccettabili sofferenze umane, mina la lotta contro Daesh e minaccia pesantemente la sicurezza europea. Gli Stati Uniti garantiscono che tutti i terroristi lasceranno l'area nelle prossime 120 ore".

Ha aggiunto che il ritiro dell'YPG è già in corso.

Le milizie curde del nord della Siria hanno ricevuto "garanzie" sul loro futuro da Washington.

Sollievo, addirittura esultanza, come se fosse scoppiata la pace: ma l'accordo di Ankara tra il presidente turco Erdogan e il vicepresidente americano Pence va letto con più attenzione. Rami Abdul Rahman, capo dell'Osservatorio siriano per i diritti umani, organizzazione che monitora quello che succede in Siria, ha detto che ci sono stati sporadici colpi di artiglieria sparati dai due schieramenti, mentre un giornalista di AFP che si trova dalla parte turca del confine ha parlato di colonne di fumo nero che si sollevavano dal territorio siriano. E' servito un po' di amore 'difficile' per ottenerlo. Stati Uniti e Turchia, afferma tra l'altro l'intesa, ribadiscono il rispettivo impegno per l'unita' politica e l'integrità territoriale della Siria e il processo politico guidato dall'Onu, con cui si vuole porre termine al conflitto in base alla risoluzione 2254 del Consiglio di sicurezza del Palazzo di vetro. Lo ha detto ai media curdi il comandante delle Forze democratiche siriane (Fds), Mazlum Kobani, confermando che intendono fare "tutto il necessario per far funzionare il cessate il fuoco". "Tutte le operazioni militari che riguardano l'operazione Peace Spring verranno sospese e la stessa operazione verrà completamente interrotta al completamento del ritiro".

"Come gruppo, voglio ringraziare i curdi, perché erano incredibilmente felici con questa soluzione".

"Il generale Mazloum è pronto a trattare con te - scrive ancora Trump - e a fare delle concessioni che non ha mai fatto in passato".

Altre Notizie