Giovedi, 17 Ottobre, 2019

Italia5Stelle a Napoli, Ferrillo si presenta con il risarcimento danni a Grillo

Luigi Di Maio il segnale del tracollo. Voto-pugnalata alla Camera i dissidenti del M5s affondano il capetto Italia 5 Stelle a Napoli: la festa dei grillini che non restituiscono e non danno soldi a Rousseau
Evangelisti Maggiorino | 13 Ottobre, 2019, 02:42

"Le persone che dissentono all'interno del Movimento - ha aggiunto Casaleggio - ci sono sempre state, ricordo anche nel 2005 quando siamo partiti, ancor prima del Movimento".

Oggi è il grande giorno: il MoVimento 5 Stelle festeggia dieci anni di M5S alla Mostra d'Oltremare di Napoli in un clima di scissione e contestazione che raramente i grillini hanno vissuto in questi anni di obbedienza cieca e totale al Verbo grillino chiunque lo pronunciasse. "Abbiamo bisogno di un'organizzazione, di ruoli, di responsabilità", ha spiegato.

Ma la situazione è molto più grave di come viene mostrata: non solo uno su cinque non ha dato i 1.500 euro di donazione per Napoli, ma non ha neanche fatto le restituzioni previste a Rousseau, scrive oggi il Corriere della Sera. Il presidente dell'associazione Rousseau ha sottolineato che "è un auspicio, semplicemente perché l'obiettivo del Movimento è quello di portare a termine gli obiettivi che si è preposto". "Il patto in Umbria con Zingaretti è che se vince Bianconi nessun assessore sarà delle forze politiche". Tra grandi assenze e numerose polemiche, il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha fatto il punto della situazione in casa pentastellata annunciando grandi cambiamenti in arrivo. Di Maio, poi, ha impresso una svolta di governo e all'organigramma del Movimento.

"Se loro hanno scelto di non venire rispetto la loro scelta". Poi il premier ha parlato ai militanti che, sin dal discorso di Di Maio, hanno riempito l'arena. "Così almeno ci hanno detto". "Dicevano che eravate l'anti-politica, invece voi siete la buona politica, voi onorate le istituzioni con trasparenza e correttezza". "È inutile pensare che la nostra identità sia la stessa, siamo cambiati, siamo diversi dentro".

Ma è stato Beppe Grillo, che ha anticipato la sua presenza con un video in cui compariva mascherato da Joker, a lasciare il segno finale.

Altre Notizie