Giovedi, 17 Ottobre, 2019

Juventus news, bufera sul web per il difensore turco Merih Demiral

Demiral appoggia i raid in Siria insulti e proteste sui social Merih Demiral
Cacciopini Corbiniano | 12 Ottobre, 2019, 19:48

Qualche utente ha addirittura invocato l'intervento della società bianconera per prendere provvedimenti contro il proprio tesserato, altri hanno invece taggato il post su Instagram di tutt'altro tono di una bandiera della Juventus, Claudio Marchisio, che ha stigmatizzato l'invasione turca.

Il difensore della Juventus, Merih Demiral, ha rilasciato delle dichiarazioni durante il ritiro della sua Nazionale, dove ha parlato delle sfide che deve affrontare contro la Francia di Matuidi e quella passata contro il Portogallo di CR7. Negli scorsi giorni, il governo turco ha intrapreso un'azione bellica in territorio siriano e, nelle ore successive, molti sportivi di origine turca hanno espresso il loro sostegno alla campagna militare.

"La Turchia - si legge ancora nel testo abbinato alla foto - ha un confine lungo 911 km con la Siria ed è lì che si forma un corridoio terrorista".

Il tutto accompagnato da una fotografia di un soldato turco che accarezza una bambina, con sopra una scritta non nuova per quel che riguarda il sistema geopolitico di quell'area geografica: "Pace in patria, pace nel mondo". Il PKK è la causa della morte di circa 40 mila persone, tra cui donne, bambini e neonati. "La missione della Turchia è finalizzata a prevenire la creazione di un corridoio terrorista sul nostro confine meridionale e ricollocare 2 milioni di siriani in una zona sicura".

Il tweet però non è stato cancellato e ha riscosso anche tanta approvazione con oltre 46mila mi piace.

Altre Notizie