Lunedi, 14 Ottobre, 2019

Italia, Bonucci e la svolta con Mancini: "All'inizio avevamo paura"

Cacciopini Corbiniano | 12 Ottobre, 2019, 12:59

L'obiettivo è la qualificazione agli Europei con tre gare d'anticipo.

Europeo? Sarebbe un'emozione, non è mai successo di raggiungere un obiettivo con così largo anticipo nella storia dell'Italia. Domani per me sarà la presenza numero 92 e mi pacerebbe arrivare a 100. Stiamo facendo un grande lavoro. Se in campo ti diverti, è tutto più facile. "Abbiamo il dovere di regalare una serata storica agli italiani" conclude il difensore. Il nuovo modo di giocare, all'inizio, ci metteva un po' di paura, ma il mister ci ha condotti nella giusta direzione. Bonucci potrebbe essere l'unico giocatore della Juventus contro la Grecia a scendere in campo, un cambio rispetto al passato nel quale il blocco bianconero caratterizzava l'Italia: "A volte sono l'unico italiano anche nella Juve - scherza Bonucci - C'è sempre stato un blocco e questo era importante per gestire in maniera più facile le competizioni con la nazionale".

Attorno alla squadra c'è grande entusiasmo: "La Nazionale in questo ultimo anno è stata una sorpresa". Il gruppo però è affiatato e consolidato, è stato insieme tanti anni e ci troviamo giorno dopo giorno a meraviglia. Chi ha vissuto quei momenti (il riferimento è alla propria situazione familiare, ndr) sa cosa si prova vivere per giorni dentro certi reparti. "Dipende da Mancini. Abbiamo promesso ai bambini che vinceremo per loro".

Altre Notizie