Giovedi, 17 Ottobre, 2019

Spunta una seconda talpa contro Trump - Ultima Ora

Finto amore vera truffa Finto amore vera truffa
Evangelisti Maggiorino | 08 Ottobre, 2019, 20:26

Secondo il legale questo secondo informatore - il "whisteblower", come viene definito il segnalatore di illeciti - ha notizie di prima mano, a differenza del primo, la cui denuncia ha fatto scattare l'indagine di impeachment.

La commissione vigilanza della Camera avrebbe chiesto alla Casa Bianca di consegnare tutta la documentazione relativa all'Ucrainagate. Secondo quanto riportato dal New York Times, due diplomatici statunitensi scrissero una dichiarazione per Zelinsky in cui lo stesso si sarebbe impegnato a indagare su Biden e il figlio e sulle presunte interferenze dell'Ucraina sul voto del 2016 per favorire Hillary Clinton.

La Casa Bianca avrebbe ricevuto il mandato, inviato al capo di gabinetto ad interim, con l'ordine di consegnare i documenti. Lo ha dichiarato il procuratore generale di Kiev, Ruslan Riaboshapka, sulla scia della vicenda che ha portato all'avvio del processo di impeachment per il presidente americano Donald Trump: la richiesta avanzata al presidente ucraino Zelensky di indagare sulle attività imprenditoriali del figlio di John Biden in Ucraina ed eventuali collegamenti con l'incarico del padre. Il presidente americano nega di aver commesso alcunché di sbagliato. "Dopo un mese di ostruzionismo, sembra evidente che il presidente ha scelto la via della sfida, di porre ostacoli e della dissimulazione".

Egli accusa il presidente di usare "la carica più alta del Paese per avanzare i suoi interessi politici personali" minando la sicurezza del Paese e di considerare la presidenza un "lasciapassare per fare ciò che vuole, senza doverne rendere minimamente conto".

L'annuncio di Trump arriva mentre l'amministrazione si sta anche preparando ad attuare una nuova norma, che verrà presentata il prossimo 15 ottobre volta a limitare la concessione della carta verde e la cittadinanza americana ai migranti poveri.

Altre Notizie