Giovedi, 17 Ottobre, 2019

Alitalia, l'aut aut di Atlantia nella lettera al governo

Alitalia Atlantia frena e minaccia di ritirarsi dal tavolo. Lettera al governo Atlantia minaccia il ritiro dalla partita Alitalia, ira del governo
Esposti Saturniano | 07 Ottobre, 2019, 13:52

Il gruppo infrastrutturale avrebbe chiesto di modificare il piano e che si intervenga su Delta perché il suo sia un intervento più incisivo, oltre ad avere una parola chiara sulla questione di Autostrade per l'Italia.

Atlantia non potrà impegnarsi per il salvataggio di Alitalia se non finirà "l'incertezza" sul mantenimento della concessione ad Autostrade per l'Italia, sua controllata. La clamorosa notizia è stata rivelata da Repubblica dopo essere entrato in possesso della lettera che la società dei Benetton ha inviato al Governo.

In realtà, Atlantia - ultima arrivata tra i soci della nuova compagine azionaria e che adesso minaccia di sfilarsi - non è convinta del piano industriale della nuova Alitalia, in particolare del ruolo di Delta, partner tecnico e strategico della nuova compagnia di bandiera. Da qui il continuo ricorso alla cassa integrazione, al taglio delle rotte, con il rischio di mettere in pericolo, a cadenze regolari, gli 11mila posti di lavoro tra piloti, hostess e personale di terra.Per gli advisor l'attuale piano, quello che il presidente del Consiglio Giuseppe Conte dovrebbe esaminare nelle prossime ore, ha una logica "prevalentemente stand-alone, con conseguenti risultati economico-finanziari insoddisfacenti, coerenti con la debolezza del posizionamento industriale e di mercato". Nel pomeriggio i commissari di Alitalia hanno incontrato i vertici di Fs e di Atlantia per fare il punto della situazione, rimandando a una conference call successiva il contraddittorio con Delta.

A complicare ulteriormente la situazione ci sono sicuramente i numerosi nodi ancora irrisolti, primo tra tutti la questione della gestione esuberi: dal Mise assicurano che Patuanelli si adopererà per approvare ammortizzatori sociali da affiancare a quelli già esistenti.

Ad annunciarlo è Repubblica, che sarebbe riuscita a visionare la stessa lettera, di cui riporta uno stralcio, in riferimento ai dubbi che il gruppo nutre su Autostrade.

Altre Notizie