Giovedi, 17 Ottobre, 2019

Autostrade: Conte, non faremo sconti - Ultima Ora

Generica Revoca delle concessioni ad Autostrade, il Consiglio comunale vota contro
Esposti Saturniano | 04 Ottobre, 2019, 11:47

L'ordine del giorno è stato bocciato dalla maggioranza composta, oltre che dal Sindaco Bucci e la sua lista, da Lega, FdI e Forza Italia.

Dopo l'esito della votazione (35 presenti, 15 favorevoli e 20 contrari) Luca Pirondini, capogruppo M5S, ha preso parola e ha rivolto un attacco al centrodestra: "Volevo fare i complimenti alla maggioranza dell'aula che continua a difendere Autostrade, evidentemente quello che è successo non è bastato, Vergognatevi!". ". Il presidente del consiglio comunale Alessio Piana ha sospeso la seduta".

Sul tema, ieri il leader del M5S, Luigi Di Maio, si è così esposto: "In 14 mesi abbiamo sempre chiesto la revoca delle concessioni a coloro che non hanno fatto la manutenzione di quel ponte". Ad aver determinato l'interruzione della trattativa fra le concessionarie autostradali e i sindacati è stato il mancato accordo sulla cosiddetta "clausola sociale", che tutela occupazione e stipendi dei lavoratori in caso di nuova concessione.

"Chi non ha fatto il suo dovere deve pagare".

A seguito della notizia secondo cui ci sarebbe stato un calo delle spese di manutenzione nel 2017 in vista dell'ingresso di soci esteri, Aspi ha emesso una nota per precisare "che i dati ufficiali pubblicati nell'area trasparenza del sito di Aspi dimostrano che gli obblighi convenzionali riguardanti le attività manutentive sono stati rispettati e le spese su tali attività non hanno mai subìto flessioni dal 2017". Il giorno della cerimonia di varo del primo impalcato del nuovo ponte sul Polcevera, per il riguardo che dobbiamo alle vittime e alle loro famiglie, non possiamo dimenticare che accanto al rispetto del cronoprogramma dell'opera, va portata avanti con decisione la revoca delle concessioni ad Autostrade. Le concessioni del gruppo Gavio e le autostrade del Nord Est hanno lasciato il tavolo, mentre Autostrade era disposta a continuare. "Il premier lo ha ribadito e non si tratta assolutamente di un tema secondario".

Altre Notizie