Lunedi, 14 Ottobre, 2019

Mondiali paralimpici nuoto, Italia chiude in testa con 50 medaglie

Mondiali di nuoto paralimpico ancora oro lacrime e leggenda per la Polha e per l'Italia Arjola Trimi, un altro oro mondiale per la Polha
Cacciopini Corbiniano | 19 Settembre, 2019, 16:12

In totale i ragazzi della nazionale italiana tornano a casa con 50 medaglie. Si tratta di un risultato frutto dello straordinario lavoro messo in campo dalla FINP, guidata dal Presidente Roberto Valori, e da un team eccezionale coordinato dal CT Riccardo Vernole. "Un appuntamento importantissimo che vogliamo affrontare da protagonisti", ha aggiunto Pancalli. E dire che a questi mondiali sono tornati anche i russi (terzi, 18 oro, 15 arg, 21 bro), dopo la squalifica, e si giocava in casa della Gran Bretagna.

Una impresa storica quella messa a segno dalla Nazionale Azzurra di nuoto paralimpico in occasione dei mondiali di Londra 2019, anticamera delle più blasonate olimpiadi che il prossimo anno si terranno a Tokyo. Carlotta ha vinto di forza e di carattere dopo la delusione di ieri nella finale dei 200 misti nella quale nonostante le immagini video mostrassero lei prima all'arrivo, il responso delle piastre ha decretato un secondo posto.

Ma non solo, dato che gli Azzurri hanno registrato cinque record del mondo, tre di Simone Barlaam (nella foto in alto di Augusto Bizzi) nei 50 e 100 stile libero e nei 100 dorso, uno di Efrem Morelli nei 50 rana, e l'ultimo nella staffetta 4 x 100 stile libero con il quartetto composto da Raimondi, Fantin, Morlacchi e Barlaam. Per l'atleta lombardo, stella di questa nazionale, è il quinto titolo mondiale in questi campionati e il quarto world record battuto. Terzo posto e un altro bronzo per l'Italia sempre nella finale dei 50 stile libero S9 conquistato dal fiorentino Simone Ciulli.

Francesco Bocciardo ha vinto un altro oro pesante per gli azzurri nella finale dei 100 metri stile libero, categoria S5, battendo la leggenda brasiliana del nuoto paralimpicoDaniel Dias, arrivato secondo. L'oro è andato all'altra inglese Tully Kearney. Bronzo anche per Giulia Terzi nei 100 stile libero S7 femminili in 1'12 " 33, mentre l'oro va alla statunitense McKenzie Coan in 1'08 " 83, e l'argento alla tedesca Denise Grahl, seconda in 1'12 " 10.

Altre Notizie