Sabato, 21 Settembre, 2019

Tokio, rischio di smaltimento acqua radioattiva di Fukushima in mare - Ambiente Roma

Giappone. l’acqua radioattiva di Fukushima verrà sversata nel Pacifico Fukushima, lʼacqua radioattiva potrebbe essere sversata nel Pacifico
Evangelisti Maggiorino | 13 Settembre, 2019, 18:31

Il movimento tellurico causò infatti uno tsunami che inondò la centrale danneggiando i reattori.

Lo ricordiamo, l'11 marzo del 2011 lo tsunami conseguente al terribile terremoto di Tohoku distrusse i generatori di emergenza che avrebbero fornito energia per controllare e far funzionare le pompe necessarie per il raffreddamento dei reattori della centrale nucleare di Fukushima Dai-ichi. Secondo gli esperti servirebbero 7 anni e 4 mesi per riversare le acque contaminate in modo che si diluiscano, con un costo stimato di 28 milioni di euro. Se assorbito nel corpo umano, c'è il rischio di danneggiamento genetico. L'azienda che ha in gestione la centrale aveva accumulato il liquido radioattivo nelle zone limitrofe, ma ora non c'è più spazio e questa sembra essere l'unica soluzione, visto che non c'è un meccanismo per "ripulire" quell'acqua.

La soluzione, ovviamente, ha mobilitato cittadini e associazioni ambientaliste.

Dal canto suo un rappresentante di Greenpeace della vicina Corea del Sud, Chang Mari, ha espresso parere contrario: "Una volta che quest'acqua contaminata e il materiale radioattivo, il trizio, saranno nell'oceano, seguiranno le correnti marine e si ritroveranno dappertutto, compreso nel mare a est della Corea". "È un problema che riguarda il mondo intero".

Le acque sotterranee si contaminano quando si mescolano con l'acqua utilizzata per impedire lo scioglimento dei tre nuclei dei reattori danneggiati.

Secondo quanto riportato dalla Gazzetta ufficiale la concentrazione massima di Trizio consentita non deve superare i 100 Bq/l. Da tener presente che per l'Oms i limiti del trizio per le acque potabili è di 10.000 Bq/l. E la stessa Tepco dovrà aspettare le istruzioni governative.

Il trizio non è considerato particolarmente pericoloso per la salute dell'uomo, perché generalmente viene rapidamente espulso con le urine o con il sudore, inoltre nell'arco di 12 anni dimezza la sua carica radioattiva. Questo limite sarà raggiunto nel 2022.

Acqua radioattiva di Fukushima nell'Oceano Pacifico. Intorno alla centrale sono stati costruiti un numero spaventoso di serbatoi e pare che la Tepco abbia chiesto di costruirne altri.

E' stata valutata anche la possibilità di usare i terreni circostanti, di proprietà privata ma ormai pressoché totalmente privi di valore per via della contaminazione nucleare, per i nuovi depositi. In ogni caso, Harada lascerà a breve il posto di ministro per un rimpasto di governo voluto dal primo ministro Shinzo Abe.

Altre Notizie