Sabato, 21 Settembre, 2019

Usa, Trump licenzia consigliere per la sicurezza John Bolton

Sondaggio Cnn per il 60% degli americani Donald Trump non deve essere rieletto Trump silura Bolton, 'noi in disaccordo'
Evangelisti Maggiorino | 12 Settembre, 2019, 18:53

Il presidente degli Stati Uniti ha riferito di aver licenziato il consigliere per la sicurezza nazionale John Bolton. Trump ha scritto di essere stato in disaccordo con Bolton su molte questioni, di averne chiesto le dimissioni e di avere intenzione di nominare il suo successore la prossima settimana. Poco dopo l'interessato ha detto, sempre via Twitter, che aveva offerto le sue dimissioni al presidente americano e lui gli aveva detto: "Parliamone domani". "Ieri sera ho informato John Bolton che i suoi servizi non sono più necessari alla Casa Bianca".

"Il licenziamento di Bolton è semplicemente l'ultimo esempio della natura completamente fortuita della presidenza del (presidente degli Stati Uniti Donald) Trump". E il bilancio delle vittime per insufficienza polmonare è salito ad almeno sei pazienti: sotto la lente ci sono alcune sostanze adulteranti nei prodotti per svapare che contengono Thc, il principio attivo della cannabis. Il testo evidenzia il modo straordinariamente incredibile in cui Trump dirige il governo degli Stati Uniti.

Trump e Bolton si erano scontrati anche sulla crisi politica in Venezuela. Le cose però si erano complicate, soprattutto perché Guaidó non era riuscito a ottenere l'appoggio dell'esercito, e gli Stati Uniti erano rimasti incastrati in un feroce scontro politico nel quale avevano molto meno potere di quanto Trump aveva creduto (o era stato indotto a credere).

Altre Notizie