Sabato, 21 Settembre, 2019

F1: autodromo Mugello pensa candidarsi dal 2025

Circuito Mugello. 130 milioni di euro di ricaduta economica Anche il Mugello pronto a candidarsi per la F1 dal 2025
Cacciopini Corbiniano | 11 Settembre, 2019, 19:58

E' uno dei dati che emerge dallo studio condotto dal Centro studi turistici di Firenze e da Irpet, presentato a palazzo Medici Riccardi da Dario Nardella, sindaco della Città metropolitana, Paolo Poli, direttore dell'autodromo del Mugello, Stefano Casini Benvenuti, direttore Irpet e Alessandro Tortelli, direttore scientifico del centro studi. Una novità che riguarda direttamente il nostro Paese: dal 2025, infatti, l'Italia potrebbe avere due Gran Premi. Inaugurato nel 1922, rappresenta il 3° autodromo permanente più antico al mondo, successivo a quello di Brooklands, oramai in disuso, e ad Indianapolis. - Sfiora i 130 milioni euro la ricaduta economica annua collegata all'attività del circuito del Mugello sull'economia locale e regionale.

I visitatori del territorio e la gestione dell'impianto sono i principali volani di ricaduta economici, di produzione e lavoro. Dei 129,1 milioni stimati, il 61%- ovvero 78 milioni- è attivato all'interno del territorio; il 24% (32) nell'area metropolitana di Firenze e il restante 15% (19) nella altre province toscane. Presso il circuito del Mugello sono sempre tantissime le presenze di tifosi, pronti a sostenere sia Valentino Rossi che gli altri piloti italiani. Questo rappresenta il 3,40% sul SLL Mugello, lo 0,1 per l'area metropolitana.

La seconda, relativa al biennio 2011-2012, stimava una ricaduta economica annua fra i 63 e i 66 mln di € con l'attività del circuito che contribuiva alla creazione di 414 unità lavorative locali.

In chiave di prodotto interno lordo riferito al Mugello, infine, quello attivato dal circuito, sull'intera area è pari al 2,78%.

I 300 giorni di attività del circuito portano circa 512.000 presenze turistiche tra addetti ai lavori, spettatori, turisti ed escursionisti. "Si deve incrementare un collegamento tra eventi e conoscenza di queste caratteristiche peculiari del nostro territorio, che nel Mugello sono tutte rappresentate". Lo ha detto il direttore di Mugello Circuit Paolo Poli, nel corso della presentazione a Firenze di uno studio sull'impatto economico che l'autodromo del Mugello ha sul territorio toscano.

Altre Notizie