Sabato, 21 Settembre, 2019

De Laurentiis tuona: "Juve-Napoli? Qualcuno doveva restare fuori"

Sassanelli Ko con la Juve, ADL: "Se qualcuno non ha avuto preparazione adeguata deve lasciare posto a chi l'ha fatta tutta"
Cacciopini Corbiniano | 10 Settembre, 2019, 14:54

"A volte non bisogna rispettare i gradi di importanza all'interno della squadra". Sappiamo che è difficile lasciare fuori i migliori e quindi non si possono attribuire degli errori ad Ancelotti. "Siamo tutti uomini e lasciar fuori certi giocatori ci pesa dal punto di vista etico". Per noi chi gioca è come se si ultra-allenassero.

Champions? Abbiamo battuto i Reds in amichevole con ampio margine, ma non vorrei che potesse dare ai nostri una certa tranquillità.

Sul campo se la vedranno solo l'anno prossimo, il 6 gennaio, quando al San Paolo andrà in scena Napoli-Inter per la penultima giornata di andata, ma la sfida tra i due club più accreditati per svolgere il ruolo di anti-Juve è già partita ed anche fuori dal rettangolo di gioco. L'edizione odierna de La Gazzetta dello Sport scrive: "Gira voce che Zhang potrebbe essere eletto nel Board, mentre De Laurentiis andrebbe al Club Competition Committee, che è poi la commissione Uefa che decide formati e regolamenti delle coppe". C'è chi se la prende bonariamente con il patron dell'Inter: "Zhang non distingue un pallone da calcio da una lanterna cinese" o anche: "Zhang farebbe meglio ad occuparsi del problema del razzismo della curva con lo spot del "buuu" razzista non ha risolto nulla".

Altre Notizie