Sabato, 21 Settembre, 2019

Per Franceschini ritorno alla Cultura, sarà capo delegazione Pd

Franceschini alla riscossa Dario Franceschini torna alla cultura e riprende il turismo - Politica
Evangelisti Maggiorino | 10 Settembre, 2019, 14:39

Altrettanto è avvenuto in questo già sciagurato nuovo Governo frutto dell'ibridazione malsana di due forze ctonie. "In un discorso del 1919 Mussolini diceva: "Dobbiamo riuscire a trasformare la paura in odio", un secolo dopo è una frase drammaticamente attuale, perchè le paure ci sono, gli italiani vogliono sicurezza e vogliono essere protetti dallo Stato, ma trasformare queste paure in odio contro gli altri è una cosa insopportabile". Sarà infatti tutto da vedere come resisterà, alla prova della nuova composizione del collegio, la riforma del Ministero del Beni Culturali che, approvata appena alcune settimane fa, aveva suscitato diverse perplessità, provenienti soprattutto dall'area renziana del PD. Una scelta che sembra avere un certo retrogusto di rivincita, visto che il mandato di Bonisoli era sempre stato contraddistinto da un certo "dualismo di contrasto", nei confronti del predecessore e del suo indirizzo. "Meno chiacchiere e più fatti", aggiunge Franceschini, evidenziando una convergenza con il premier Conte e con il neo ministro degli Esteri Di Maio sul fatto "che un governo di coalizione deve cercare la sintesi sugli argomenti e non perdersi nello scontro continuo tra le forze politiche". Da consigliere comunale di Ferrara, nel 1980, ad Assessore alla Cultura e al Turismo, nella stessa città, nel 1994.

Nel febbraio del 2014, fresco di giuramento al Quirinale, Dario Franceschini, avvocato di formazione, politico di professione, ma anche appassionato romanziere, stupì i cronisti definendo i beni culturali che si accingeva a guidare "un ministero dell'economia".

È stato vicesegretario e segretario nazionale del Partito Democratico, primo presidente del gruppo dell'Ulivo alla Camera dei deputati dal 2006 al 2008 e successivamente presidente del gruppo del PD dal 17 novembre 2009 al 19 marzo 2013. Franceschini sostituisce così l'uscente Alberto Bonisoli, in carica da giugno 2018.

Altre Notizie