Lunedi, 14 Ottobre, 2019

Accordo sul nucleare, la Francia tratta con l'Iran

CI colpisce l'Iran agenzia spaziale con le sanzioni missile lavoro Iran, ok accordo solo con 14 mld di dollari da petrolio in 4 mesi
Evangelisti Maggiorino | 05 Settembre, 2019, 04:39

Il deputato non ha escluso che la linea di credito possa convincere l'Iran a rinunciare alle altre due fasi di disimpegno dal Jcpoa, tornando "alla situazione iniziale". L'ultimo tentativo, quasi in extremis, sembra arrivare dalla Francia.

Il viceministro degli Esteri iraniano Abbas Araghchi è atteso oggi in Francia alla guida di una delegazione di Teheran per discutere le misure necessarie a salvare l'accordo sul nucleare e garantire la sicurezza navale nel Golfo Persico e nello Stretto di Hormuz. In un discorso al Parlamento di Teheran, il presidente ha detto che l'Iran non ha intenzione di "avere colloqui diretti con gli Stati Uniti". In particolare, Teheran chiede di poter riprendere la libera esportazione del suo petrolio.

Gli Usa si sono già ritirati dagli impegni del 2015, ripristinando le sanzioni a Teheran, con il governo iraniano che potrebbe aumentare del 20% l'arricchimento dell'uranio nei prossimi due giorni. Anche per questo, la deadline di venerdì resta fondamentale perché, in caso di terzo step, intavolare nuove trattative diverrebbe automaticamente più complicato: "I passi successivi che porteremo avanti renderanno la questione più difficile e complicata, ma non richiederà molto tempo tornare al punto di partenza". Il portavoce del ministero degli esteri iraniano ha puntato il dito contro gli Stati Uniti sostenendo che non hanno alcuna autorità legale per impedire l'ingresso a New York per partecipare all'Assemblea generale dell'Onu al ministro Zarif, nonostante le sanzioni imposte da Washington nei suoi confronti.

Il comunicato afferma inoltre che, nel corso del colloquio, Macron ha sottolineato che l'attuale stato delle cose dovrebbe essere salvaguardato e che il dialogo dovrebbe creare le condizioni per comporre le divergenze e giungere ad una soluzione a lungo termine.

Altre Notizie