Lunedi, 14 Ottobre, 2019

Crisi di Governo. Berlusconi a Mattarella : " Nessun appoggio a Pd e M5S"

Condividi Facebook     	twitter                    	Lunedì 19 Agosto 2019                    
      Marco Staglian Condividi Facebook twitter Lunedì 19 Agosto 2019 Marco Staglian
Esposti Saturniano | 25 Agosto, 2019, 14:25

"Ho proposto un governo di centrodestra, che è la maggioranza uscita dalla ultime elezioni, maggioranza nel Paese".

"Provo una grande preoccupazione per la crisi di governo, aperta in un momento delicato della nostra nazione", ha esordito l'ex Presidente del Consiglio, riferendosi chiaramente all'imminenza della manovra economica da approvare in autunno.

"Un governo non può nascere in laboratorio né può funzionare sulla base di un contratto". Non riferisco come Merkel e Juncker hanno definito il precedente Governo.

"Dall'altro vedo riaffacciarsi la spericolata ipotesi di riproporre la formula politica giallo-verde", continua il Cavaliere, "che tanti danni ha prodotto all'Italia, e che era stata dichiarata fallita dalla stessa Lega solo pochi giorni fa". "Ma oggi mettiamo in guardia da un governo frutto di una maggioranza tra diversi e improvvisata che non rispecchia la maggioranza degli elettori italiani".

Berlusconi, appena congedato dal presidente della Repubblica, non riserva sorprese: scontata la sua indisponibilità a un governo giallorosso, ha piuttosto paventato il rischio che un esecutivo sbilanciato a sinistra finisca con l'imporre una patrimoniale.

Berlusconi aggiunge: "Con una maggioranza tra Pd e M5s ci sarebbe il rischio di un'imposta sulle successioni alla francese che arriverebbe fino al 45%". Lo dice Silvio Berlusconi al termine delle consultazioni al Quirinale.

Per FdI, ha ribadito, "le elezioni sono l'unica strada possibile, l'unica strada rispettosa dell'Italia, del suo popolo, della Costituzione". Se non si trovasse una maggioranza di centrodestra in Parlamento "la via maestra - chiarisce Berlusconi - sono le elezioni anticipate". L'Italia ha bisogno di un centrodestra moderno, europeo e credibile, un centrodestra con una chiara vocazione atlantica.

Vi dico di fare attenzione perchè ci sono programmi in giro anche contro l'editoria e le tv.

Altre Notizie