Lunedi, 14 Ottobre, 2019

Mimmo Lucano, il padre malato e il divieto di tornare a Riace

Padre malato petizione per il ritorno di Mimmo a Riace In alto Mimmo Lucano al centro il padre
Machelli Zaccheo | 21 Agosto, 2019, 15:56

Il padre di Lucano, Roberto, ha 93 anni, e "in questi giorni sta trascorrendo quelli che potrebbero essere i suoi ultimi giorni di vita visto il notevole aggravamento della propria situazione di salute (affetto da una grave forma di leucemia è stato colpito anche da un infarto) nella propria abitazione di Riace dove il figlio, Domenico, non può recarsi neanche per una breve visita".

Misure che non sono più plausibili, secondo il Comitato 11 Giugno che sostiene Lucano: "Chiaro ed evidente risulta che oggi non vi è alcun motivo per ritenere che siano concrete ed attuali le motivazioni che hanno condotto all'applicazione delle citate misure cautelari".

Un appello al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, per consentire all'ex sindaco di Riace, Mimmo Lucano, di poter tornare nel "suo" Comune per visitare e poter assistere il padre, gravemente malato.

Mimmo Lucano, lo scorso 2 ottobre, era stato arrestato per avere favorito l'immigrazione clandestina celebrando (o tentando di celebrare), secondo l'accusa, un paio di matrimoni "combinati" per evitare l'espulsione di due donne migranti e per avere affidato il servizio di raccolta rifiuti, senza gara d'appalto, a due cooperative in cui operano rifugiati e persone del posto.

Mimmo Lucano non vede il padre dal giorno delle elezioni del 28 maggio, quando era potuto tornare a Riace per meno di un'ora: giusto il tempo di un abbraccio di fronte al seggio e l'ex sindaco ha dovuto lasciare nuovamente il paese dopo aver completato le operazioni di voto, per fare ritorno a Caulonia, dove risiede in esilio dopo la decisione del Tribunale del Riesame di Reggio Calabria. Inoltre, i domiciliari sono stati sostituiti con il divieto di dimora. Ma con il progressivo peggioramento delle condizioni di salute dell'anziano genitore dell'ex sindaco, il comitato ha deciso di dare voce alle angosce dell'ex sindaco di Riace.

Altre Notizie