Giovedi, 22 Agosto, 2019

Israele nega ingresso a due rappresentanti del Congresso Usa, Trump reagisce

Israele vieta l ingresso a due deputate del partito democratico Usa scoppia la polemica Afp 1 di 1
Evangelisti Maggiorino | 16 Agosto, 2019, 12:02

Omar e Tlaib fanno parte con Alexandria Ocasio-Cortez e Ayanna Pressley della cosiddetta "squad", ovvero sono le quattro deputate democratiche, progressiste e di colore che Trump ha ripetutamente preso di mira sui social network, accusandole di essere contro Israele e gli Usa e pro terrorismo. La scelta, ha detto il vice ministro degli esteri Tzipi Hotovely, "è in linea con la politica di negare l'ingresso a chi sostiene il boicottaggio di Israele".

"Non consentiremo l'ingresso a chi nega il nostro diritto di esistere nel mondo", ha detto la vice ministro Hotovely. Le due deputate Usa sono sostenitrici del movimento anti Israele Bds (Boycott, Divestment, Sanctions), che promuove il boicottaggio internazionale dello stato ebraico. Il loro arrivo in Israele era previsto entro la fine della settimana.

Ron Dermer, ambasciatore israeliano a Washington, aveva promesso che le deputate sarebbero state accolte all'aeroporto Ben Gurion di Tel Aviv "per rispetto verso il Congresso americano e la grande alleanza con gli Stati Uniti". Le due deputate erano attese in Israele per venerdì.

Le autorità israeliane hanno vietato l'ingresso nel paese a Ilhan Omar e Rashida Tlaib, le due deputate democratiche del Congresso statunitense di religione musulmana. Le due deputate democratiche, scrive ancora il presidente Usa, sono "una disgrazia" e se gli stati in cui sono state elette, il Michigan e il Minnesota le rieleggeranno, "passeranno dei brutti momenti".

Altre Notizie