Giovedi, 22 Agosto, 2019

Libia, Haftar accetta la tregua proposta dall’Onu. Ecco quanto durerà

In Primo Piano                       
        Le Nazioni Unite chiedono il rispetto della tregua durante l’Eid In Primo Piano Le Nazioni Unite chiedono il rispetto della tregua durante l’Eid
Evangelisti Maggiorino | 13 Agosto, 2019, 14:23

Lo stesso Salamé, nel suo ultimo briefing al Consiglio di Sicurezza dell'Onu, ha immaginato un percorso in tre fasi: la tregua per l'Eid Al-Adha, seguita da una riunione internazionale tra i Paesi interessati alla crisi libica. Kassem ha poi aggiunto che i migranti soccorsi intorno alle 20.00 sono stati trasportati alla base navale di Tripoli e consegnati al centro di accoglienza di Janzur, gestito dall'Autorità per la lotta all'immigrazione clandestina di Tripoli, dopo aver fornito loro aiuti umanitari e medici. Secondo quanto riportato ci sarebbero dieci feriti. "Questa tregua dovrebbe essere accompagnata da misure di rafforzamento della fiducia tra le parti - si legge - per garantire che possa trasformarsi in un cessate il fuoco duraturo".

Prometteva di diventare il nuovo rais, ma quello che ha ottenuto finora sono solo morti, molti tra i civili, in mezzo a rischiose campagne propagandistiche e rilanci militari.

Nelle stesse ore dell'attentato Haftar ha dichiarato che le ostilità saranno ferme 48 ore per rispettare la festività musulmana dell'Eid al Adha, iniziata sabato. Il generale, infatti, ha iniziato a bombardare l'aeroporto di Tripoli e il mercato di un quartiere residenziale. Il signore della guerra della Cirenaica è nel quinto mese della campagna su Tripoli, dove aveva promesso una missione lampo ai suoi uomini e ai suoi sponsor, che gli avrebbe permesso di rovesciare il governo che l'Onu ha insediato nella capitale nel tentativo di rappacificare il paese.

Altre Notizie