Martedì, 22 Ottobre, 2019

Hong Kong in rivolta: occupato l'aeroporto, cancellati i voli

Hong Kong i manifestanti invadono l'aeroporto. Cancellati tutti i voli Il decimo weekend di proteste a Hong Kong, in dieci foto
Evangelisti Maggiorino | 13 Agosto, 2019, 02:09

La decisione di cancellare tutti i voli in partenza e in arrivo è stata presa dopo che i manifestanti sono entrati nei terminal degli arrivi per continuare la protesta, ostacolando le operazioni di check-in. La Cina bolla queste continue proteste come atti di "terrorismo". Cancellati tutti i voli da e per l'ex colonia britannica.

Per il decimo weekend consecutivo nel territorio autonomo cinese di Hong Kong si sono tenute proteste a favore della democrazia e contro il governo locale e la polizia. Le autorità dello scalo hanno consigliato ai passeggeri presenti in aeroporto di lasciare il prima possibile i terminal. "I manifestanti radicali di Hong Kong hanno ripetutamente usato strumenti estremamente pericolosi per attaccare i poliziotti, il che costituisce un grave crimine violento, e mostrano anche i primi segni di terrorismo", ha detto Yang Guang, il portavoce dell'ufficio affari di Hong Kong e Macao (Hkmao) del Consiglio di Stato.

Il video ha scatenato la rabbia di gruppi per la difesa dei diritti dell'uomo che, attraverso i social media, hanno organizzato un sit in all'aeroporto di Hong Kong per questo pomeriggio. In un filmato pubblicato dal Global Times, tabloid del Quotidiano del Popolo (la voce del Partito comunista cinese), si vede un imponente convoglio di mezzi militari cinesi, tra cui blindati corazzati e camion per il trasporto truppe che si dirige verso Shenzhen, la città a ridosso di Hong Kong. La Cathay avrebbe già licenziato due impiegati e sospeso un pilota e il Ceo Rupert Hogg ha annunciato "conseguenze disciplinari" per chi parteciperà ai "disordini". Lo riporta la Cnn, sottolineando tuttavia che migliaia di persone restano ancora all'interno della struttura. Tra quelli che stanno lasciando lo scalo, molti hanno riferito che stanno cercando di tornare a casa. Ieri gli scontri sono stati particolarmente violenti e i manifestanti hanno accusato al polizia di eccessivo uso della forza, in particolare nella stazione di Kwai Fong, dove sono avvenuti ripetuti lanci di gas lacrimogeni.

Altre Notizie