Giovedi, 22 Agosto, 2019

Sarri avverte la Juventus: "Di solito non arrivo pronto al debutto, speriamo..."

Maurizio Sarri Juventus Sarri - Juve, summit di mercato con Paratici: via libera per Icardi
Cacciopini Corbiniano | 12 Agosto, 2019, 13:10

Avete idea la rosa della Juve? Deve fare 6 tagli per la lista Champions, questo non l'ho letto mai da nessuna parte. "Le scelte se no poi sembrano folli...". Noi dobbiamo tagliare sei giocatori dalla lista Champions dalla rosa attuale e questo ci mette in difficoltà.

A dire la verità a questo ci aveva già pensato Paratici nei giorni scorsi, offrendo la Joya a prezzo di saldo pur di seminare zizzania in casa nerazzurra durante le ore calde della trattativa per Lukaku, ma un conto sono i segreti di un'operazione di mercato, tutt'altro è sentire il proprio mister che si esprime in maniera così chiara davanti ai giornalisti. "Situazione che dobbiamo risolvere e non strettamente collegata a scelte dell'allenatore e della società".

Il primo punto, riporta Calciomercato.it, riguarderà l'attacco: al momento nel ruolo di prima punta, o falso nueve a seconda dei momenti, ci sono Higuain, Manzukic e Dybala, con Cristiano Ronaldo che all'occorrenza potrebbe fungere da jolly. Con la squadra in condizione bisogna vedere quanto riusciamo a riempire l'area.

SE HA PARLATO CON DYBALA - "Posso anche parlarci, ma il mercato va in una certa direzione, quello che dico io conta zero". Sei vanno tagliati, dipende dal mercaot.

"Io li vorrei tenere tutti, ma il nostro problema è che non abbiamo giocatori cresciuti nel club - spiega Sarri - ne abbiamo solo uno". Io di solito non ci arrivo pronto. Escluso il Chelsea, che mi sembra di essere l'allenatore esordiente in Premier rimasto imbattuto per più tempo, nelle esperienze italiane ho sempre fatto fatica. Il vero Napoli venne fuori alla prima partita europea a metà settembre. "Continuiamo a lavorare così", sono le parole rassicuranti di Cristiano Ronaldo. "Sono soddisfatto dei concetti, non ancora dei dettagli, che però incidono sul risultato" riassume Sarri. "Nel secondo tempo abbiamo inserito giocatori con pochissimi allenamenti quindi era tutto più difficile". Stasera abbiamo rimesso dentro dopo 5 mesi Khedira e Douglas Costa.

Altre Notizie