Lunedi, 10 Agosto, 2020

Salvini si candida a Presidente del Consiglio

Salvini si candida a Presidente del Consiglio Salvini si candida a Presidente del Consiglio
Esposti Saturniano | 10 Agosto, 2019, 00:25

Ora la crisi di governo è aperta formalmente: la Lega infatti questa mattina ha presentato in Senato la mozione di sfiducia nei confronti del premier Giuseppe Conte, firmata dal capogruppo leghista Massimiliano Romeo, che dovrà essere discussa e votata dal Parlamento: la presidente di Palazzo Madama Elisabetta Casellati ha già convocato la conferenza dei capigruppo per lunedì alle 16, e in quell'occasione sarà decisa la data, che con ogni probabilità sarà all'ìndomani o al massimo mercoledì. Dopo le parole di Salvini il pentastellato ha controbattuto: "Noi siamo pronti, non ci frega nulla della poltrona. Chi prende in giro questo Paese alla fine paga".

"C'è una riforma a settembre, fondamentale- prosegue Di Maio in una nota - che riguarda il taglio definitivo di 345 parlamentari". E' una riforma epocale, tagliamo 345 poltrone e mandiamo a casa 345 vecchi politicanti.

Per concludere il comizio, Salvini si rivolge ai sostenitori e a tutti gli italiani in generale chiedendo sostegno e voti: "Dateci la forza di prendere in mano il Paese, basta coi no. Noi guardiamo avanti e chiediamo agli italiani la forza di prendere in mano questo Paese e salvarlo, riportarlo dove i nostri nonni lo avevano lasciato".

Lo ha fatto grazie al potere che gli è stato conferito dal suo alleato (il M5S) che si è dimostrato per quello che è: debole, impreparato, inadeguato, pronto a chinarsi di fronte alla volontà del capo della Lega. Sono già passate 3 votazioni diamine, manca solo la quarta! 2.

Discorsi legittimi e motivati se non fosse che, prima, ci sarebbe da aprire formalmente la crisi di governo. Chi non viene è perché vuole tenersi la poltrona. "Visto che Salvini si sostituisce spesso ad altre cariche mutuando personalità diverse e quindi parlando a volte da Presidente della Repubblica, da presidente del Consiglio, da ministro della Sanità, Giustizia, Ambiente etc etc... almeno una volta lo faccia da senatore, dai banchi del Senato".

In piedi anche la possiblità di ulteriori trattative finali che portino al 20 di agosto (quando c'è il pit stop finanza) per rispondere prima ai mercati, poi alla politica interna. "Il Pd chiama a raccolta tutte le forze che intendono fermare idee e personaggi pericolosi".

"Voto subito", non ha dubbi Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d'Italia: "Come sempre sostenuto da Fratelli d'Italia non è possibile dare all'Italia il Governo di cui ha bisogno insieme al M5S di Di Maio, Fico e Toninelli". Il leader della Lega ha respinto al mittente l'accusa di voler andare al voto solo per capitalizzare il vantaggio che i sondaggi danno al suo partito: "Io non vivo di pane e sondaggi". Per tutte queste ragioni il governo a guida Cinquestelle aveva da tempo esaurito la sua funzione, era diventato dannoso. Un partito di maggioranza che chiede la fine del proprio governo non è altro che una manifesta dichiarazione di incapacità di governare.

Altre Notizie