Mercoledì, 18 Settembre, 2019

Pernigotti, la produzione resta a Novi Ligure: no a esuberi

Pernigotti è salva Di Maio Pernigotti: Mise, raggiunto accordo storico, produzione a Novi e nessun esubero - Terra & Gusto
Esposti Saturniano | 07 Agosto, 2019, 15:58

"Raggiunto un accordo storico" per la Pernigotti: "La produzione continua a Novi Ligure e nessun esubero" riferiscono fonti del Mise. "Non ci saranno esuberi tra i lavoratori" ha detto Di Maio al termine del tavolo che ha presieduto al Mise e al quale hanno partecipato i rappresentanti delle aziende coinvolte, l'advisor Sernet, i sindacati e gli enti locali.

"Chi lavora per un marchio e lo rende grande del mondo - ha puntualizzato - non puo' essere licenziato e se il marchio Pernigotti e' grande nel mondo e' grazie ai lavoratori". Soddisfatto lo stesso ministro: "È stato raggiunto un accordo in tempi record".

Gli accordi preliminari sono due e sono stati siglati con Emendatori e Gruppo Spes.

È in fase di valutazione anche la possibilità di creare un unico soggetto aziendale, una newco, per gestire la produzione dello stabilimento di Novi Ligure. Ogni giorno, "in questi ministeri ci svegliamo e cerchiamo di risolvere un problema alla volta", ha aggiunto. "E' stato raggiunto un accordo storico sul marchio Pernigotti", il commento del ministro dello Sviluppo economico Luigi Di Maio, "nessuno perderà il proprio posto di lavoro". Lo si apprende da fonti sindacali presenti al tavolo del Mise.

"Si tratta - prosegue la nota del ministero guidato da Di Maio - della cooperativa torinese Spes che rileverà il ramo d'azienda che produce il cioccolato e il torrone, e dell'imprenditore Giordano Emendatori che rileverà, invece, il ramo relativo ai preparati per i gelati". L'accordo è stato raggiunto "a meno di un anno di distanza dall'annuncio da parte della proprietà turca Toksoz di voler fermare le attività del sito piemontese, mettendo a rischio il futuro dei lavoratori", fa notare il Mise aggiungendo che il ministro Di Maio "è subito intervenuto per far fronte all'emergenza, incontrando sia la proprietà che i lavoratori per lavorare all'individuazione di una soluzione della crisi".

Altre Notizie