Lunedi, 19 Agosto, 2019

Schiaffeggia una dottoressa, un 46enne finisce nei guai

Padova, guardia medica picchiata dalla paziente che è anche chirurgo in ospedale Chirurgo ubriaco aggredisce dottoressa
Machelli Zaccheo | 27 Luglio, 2019, 01:24

"La paziente, apparentemente ubriaca, era in casa con alcuni parenti e temeva che le colleghe della guardia medica volessero procedere col Tso (trattamento sanitario obbligatorio), così ha chiamato il suo primario e poi ha preso a schiaffi la dottoressa che cercava di ostruirle l'accesso al balcone". Si è sentita sola questo medico racconta Domenico Crisarà che venerdì ha informato dell'accaduto anche il direttore generale dell'Ulss 6 Domenico Scibetta che, come scrive in un comunicato stampa ufficiale, si rende disponibile ad attuare tutte le azioni di sua competenza, qualora l'interessata fosse interessata a sporgere denuncia, ribadendo come ogni molestia o violenza sia inaccettabile nei luoghi di lavoro. L'uomo si era presentato davanti al medico insieme alla moglie già con una fiala in mano ma la dottoressa si è rifiutata di iniettare il farmaco in quanto non rientrava nelle sue mansioni.

L'uomo inizialmente si è voltato per andare via ma una volta sull'uscio della porta, si è voltato di scatto ed ha colpito la dottoressa con uno schiaffo al volto. La donna ha denunciato l'accaduto ai carabinieri della stazione di Ischia i quali hanno identificato l'uomo grazie alle dichiarazioni dei testimoni e lo hanno denunciato per violenza a pubblico ufficiale, lesioni personali e interruzione di pubblico servizio. Tutelare il personale sanitario dalle aggressioni è indispensabile per garantire il funzionamento dei servizi sanitari. Il direttore generale dell'Asl Napoli 2 Nord, Antonio d'Amore, ringrazia l'Arma "per la risposta immediata e puntuale che hanno garantito in occasione dell'episodio di violenza".

Altre Notizie