Venerdì, 14 Agosto, 2020

Addio Mattia Torre, ci mancherai tanto, ci eri indispensabile

Addio Mattia Torre, ci mancherai tanto, ci eri indispensabile Addio Mattia Torre, ci mancherai tanto, ci eri indispensabile
Deangelis Cassiopea | 19 Luglio, 2019, 20:55

Era stato scritto da Mattia Torri il monologo dal titolo "Colpa di un altro" recitato da Valerio Mastandrea nel corso dell'ultima puntata di Propaganda Live del 14 giugno su La7.

Tra i primi ad esprimere cordoglio sui social network, Corrado Guzzanti, con cui Torre aveva scritto anche la serie Dov'è Mario? Dal sodalizio artistico con Vendruscolo e Giacomo Ciarrapico è nata la creazione più nota al grande pubblico, la serie 'Boris', tre stagioni trasmesse tra il 2007 e 2010 che rappresentavano in modo parodistico il mondo televisivo e della fiction in particolare, la ormai mitica 'Gli occhi del cuore' con sigla cantata da Elio e le Storie tese. Una curiosità, un coraggio e un senso dell'umorismo rari in questo mondo, rarissimi in Italia.

"Ci mancherai tanto, ci eri indispensabile". Torre, che nei mesi a venire avrebbe dovuto dirigere Figli, prima pellicola tratta dai suoi monologhi teatrali, di quelli resi celebri (anche) da Valerio Mastandrea, non ha perso la propria, posata irriverenza nemmeno di fronte alla malattia. È autore del monologo breve Gola e dei corti teatrali Il figurante e Sopra di noi. Torna poi al teatro con il monologo In mezzo al mare e sbarca in tv dal 2004 al 2011 con Parla con me, programma diretto da Serena Dandini.

E' morto a 47 anni dopo una lunga malattia Mattia Torre, sceneggiatore, commediografo e regista italiano, noto soprattutto per aver scritto, insieme a Luca Vendruscolo e Giacomo Ciarrapico, la serie cult 'Boris'.

Della seconda è anche co-regista.

Nel 2014, insieme a Ciarrapico e Vendruscolo scrive e dirige il film per il cinema Ogni maledetto Natale. Nel 2018, sulla Rai andò in onda 'La linea verticale', basata su un suo libro.

Altre Notizie