Venerdì, 14 Agosto, 2020

Tredici: modificata una delle scene della prima stagione

Tredici: modificata una delle scene della prima stagione Tredici: modificata una delle scene della prima stagione
Deangelis Cassiopea | 17 Luglio, 2019, 02:09

Aveva fatto parlare parecchio di sé ai tempi (così come tutta la serie "13") generando diverse polemiche, gli autori e Netflix l'avevano difesa a spada tratta ma - a quanto pare - alla fine hanno cambiato idea.

Uno studio evidenza un incremento dei suicidi tra i giovani dopo l'uscita della serie. Basato sul romanzo "13" di Jay Asher, il controverso teen-drama racconta le vicende legate alla morte della studentessa Hannah Baker che, dopo essersi tolta la vita tagliandosi le vene, lascia sette nastri registrati nei quali spiega i tredici motivi che l'hanno spinta a compiere quel drammatico gesto. In seguito ad alcuni studi condotti in questi anni, Netflix ha deciso di eliminare la scena in cui Hannah si toglie la vita dalla prima stagione.

In un comunicato, Yorkey ribadisce che l'intenzione è stata quella di rappresentare "la realtà brutta e dolorosa" in modo da garantire che "nessuno voglia emularla". "Abbiamo saputo da molti ragazzi giovani che "13 Reasons Why" li ha incoraggiati a iniziare conversazioni su tematiche difficili quali depressione e suicidio - si legge nel post - e a chiedere aiuto, spesso per la prima volta. Così, su consiglio di esperti, inclusa la Dottoressa Christine Moutier, capo ufficiale medico dell'American Foundation for Suicide Prevention, abbiamo deciso con il creatore Brian Yorkey e i produttori di rimontare la scena in cui Hannah si toglie la vita nella prima stagione". "Mentre ci prepariamo al lancio della terza stagione quest'estate, abbiamo preso consapevolezza del dibattito che circonda la serie".

Altre Notizie