Domenica, 19 Gennaio, 2020

Fondi russi, per Savoini invito a comparire oggi davanti ai magistrati

Salvini Fondi russi, per Savoini invito a comparire oggi davanti ai magistrati
Evangelisti Maggiorino | 16 Luglio, 2019, 15:40

Abbiamo esposto i progetti della Lega per la prossima manovra - ha aggiunto - che ruotano su due punti, un forte taglio tasse per famiglie e lavoratori dipendenti e la prosecuzione della riduzione degli oneri fiscali e burocratici per le imprese. "Noi vogliamo portare al 15% l'aliquota fino a 55.000 euro di reddito". Ci sarà un grande impulso ai consumi e risparmi per 3.500 euro per una famiglia monoreddito con un figlio. Che coinvolge la società finanziaria del partito di Salvini, lo studio dei commercialisti di Bergamo cui questo si appoggia, un elettricista di Casnigo, la sua consorte russa. Il segretario leghista vuole riconvocare un incontro simile tra un mese: "Richiederò altrettanta collaborazione alle parti sociali nei primi giorni di agosto per dare al Paese una manovra in tempi molto piu' celeri, non ottobre, dicembre". Vogliamo una manovra economica fondata sui sì. "Qualsiasi tipo di blocco non è più accettato né accettabile". È che se pure andassi a riferire al Senato non avrei proprio niente da dire. C'è anche spazio per cercare di preservare i rapporti istituzionali, assicurando che con la sua iniziativa non intende scavalcare il capo del governo: "E' l'inizio di un percorso, non vogliamo sostituirci al presidente del Consiglio".

Vero che adesso la Lega e anche altri sovranisti sembrano sostenere, magari nel voto parlamentare segreto, la von de Leyen per speculare sulle divisioni del fronte europeista, ma la candidata Presidente ha già preannunciato che respingerà formalmente i voti della Le Pen e di Salvini accettando eventualmente gli altri.

All'incontro con i sindacati era presente anche l'ex sottosegretario della Lega Siri, dimessosi dall'incarico di governo dopo essere stato indagato per corruzione. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, conversando con i giornalisti davanti a Palazzo Chigi. Anche il ministro e vicepresidente Di Maio potrebbe fare altrettanto per M5S", precisa Conte, che poi però chiosa: "La manovra economica viene fatta qui, con il ministro dell'Economia e tutti i ministri interessati. E ancora: "Lascio alla magistratura il compito di investigare, quindi la chiarezza spetta farla la magistratura - ha sottolineato il premier -. Per quanto mi riguarda, basta recite, pensiamo a governare". Penso che non siano finiti gli audio, ci sono quelli che escono e quelli che non escono.

L'accordo in discussione era quello di deviare segretamente $ 65 milioni (€ 58 milioni) alla Lega attraverso operazioni petrolifere russe scontate tramite intermediari. Antonio Misiani, senatore e responsabile economico del Pd, su Twitter è ironico: "Al vertice di Matteo Salvini con le parti sociali è intervenuto l'ex sottosegretario Siri, indagato per corruzione. Rimane inspiegabile l'esclusione dall'incontro di Gianluca Savoini, il massimo esperto della Lega in materia di commercio internazionale". "Noi - ha spiegato - dobbiamo trasparenza ai cittadini: tutte le occasioni e in tutte le sedi, in primis il Parlamento, sono sedi giusti per onorare questa linea guida".

Altre Notizie