Sabato, 15 Agosto, 2020

Roma, Spinazzola in conferenza: "Nessun rancore verso la Juve"

Roma Spinazzola Roma, Spinazzola in conferenza: "Nessun rancore verso la Juve"
Cacciopini Corbiniano | 16 Luglio, 2019, 15:35

È stata una bella settimana, una buona settimana di lavoro. Il mister sin dal primo giorno ci ha detto come andremo a giocare, che cosa vuole, che cosa vorrebbe e tutte le indicazioni per tutti i ruoli. "Fonseca mi piace molto e mi ricorda Gasperini - ha ammesso l'esterno -, ho ritrovato molte idee di gioco simili". Mi piace tantissimo, è un gioco bello da vedere, è bello partecipare in tutti i ruoli. Però ancora non ho parlato con il mister ma se c'è la necessità di giocare a destra, io tranquillamente gioco a destra.

Come hai visto la Roma da fuori in questi anni? Inoltre ci sono tanti giovani italiani, una cosa molto importante. La Roma è una grande società e una grande piazza, giocare all'Olimpico è stupendo.

Hai un senso di rivalsa con la Juventus?

"No, per noi è un lavoro".

No. Per noi è un lavoro, società e giocatori fanno delle scelte. La Roma mi cercava da tempo e quando mi è stato prospettato di essere protagonista qui ho deciso di venire perchè penso di poter migliorare molto.

Tre differenze che hai trovato tra la Roma e la Juventus?

E' ancora presto per tirare le somme. Una settimana fa sono venuto qua in un grandissimo centro sportivo, con una grande dirigenza e organizzazione.

Pastore, Il Romanista: Se dovessi convincere Higuain a seguirti, cosa gli diresti? Non posso parlare dei giocatori - ha concluso Spinazzola -, per questo c'è il direttore. Sicuramente si sta bene. E' un punto d'arrivo o di partenza?

"Le vie del Signore sono infinite". La Roma è una grande squadra. Poi ci sono anche gli Europei, per noi italiani è un anno molto importante. Il progetto giovani italiani può essere la chiave giusta per il rilancio?

"Il direttore mi ha spiegato il suo progetto e quello della società". Ci sono squadre attrezzate come o più della Roma, è molto difficile, ma partiamo tutti da zero ed il campo ci dirà dove finiremo.

"Conosco Daniele per la Nazionale, Totti invece non ho avuto la fortuna di conoscerlo se non dieci minuti quest'estate". Però da esterno non posso esprimere un parere perché devi vivere dentro lo spogliatoio per capire le dinamiche. Sono contento che Buffon sia tornato alla Juve, è una persona eccezionale.

Mister Fonseca lavora molto come Gasperini. Sono belle idee di gioco.

C'è un compagno di squadra che ti ha impressionato?

Altre Notizie