Lunedi, 19 Agosto, 2019

Leclerc scatenato: "Ho aperto gli occhi". Vettel a testa bassa

Formula 1, GP Silverstone, Binotto: Leclerc un fulmine che mette paura alla Mercedes e anche a Vettel: «Un grande giro»
Cacciopini Corbiniano | 14 Luglio, 2019, 21:54

Incredibile che anche nelle FP2 in pochi si siano sono trovati a proprio agio con le soft: segno che persino la mescola più morbida non ha avuto aderenza.

Problemi di sottosterzo, cronici della Ferrari, che su questo tracciato sono stati evidenziati e accompagnati anche da un vistoso graining, che hanno accompagnato i piloti numero 5 e 16 per tutto il fine settimana, anche se con il grande lavoro sul set-up sono stati minimizzati per la qualifica.

VETTEL: E' stato completamente un mio errore, pensavo che Max allargasse in fase di staccata per provare l'incrocio, ho tardato la frenata e ci siamo toccati.

La gara è stata dominata dalla Mercedes con Lewis Hamilton che ha vinto a casa sua sul compagno di scuderia Bottas ma c'è stata una lotta entusiasmante tra Ferrari e Red Bull per il gradino più basso del podio e per le altre zone punti. In Mercedes sembra che riescano a gestirle alla perfezione, hanno una macchina estremamente bilanciata. E' soddisfatto Charles Leclerc per la terza posizione conquistata a Silvesrtone con la sua Ferrari: "Erano molto veloci, soprattutto in curva ed è lì che noi dobbiamo lavorare".

Ormai non passa gara che non si verifichi la stessa cosa. Sebastian Vettel e l'errore ormai vanno a braccetto. Forse Ferrari ha concentrato lo sviluppo partendo dalla macchina e dalla power unit mentre Mercedes ha costruito la propria macchina attorno alle gomme trovando il modo di farle funzionare a dovere. L'obiettivo è di partire forte e tentare di agguantare le Mercedes, anche se sarà difficile. Ieri sera, tornando verso casa dal circuito, ho visto gli uomini della bevanda energetica portare misteriosi scatoloni coperti con tutta fretta all'interno del box. Voglio capire cosa si può esattamente fare in pista.

Altre Notizie