Domenica, 21 Luglio, 2019

Sventato dalla marina britannica il tentativo di sequestro di una petroliera

Tentato blocco petroliera Gb Immagine d'archivio
Evangelisti Maggiorino | 14 Luglio, 2019, 09:36

Alta tensione nello stretto di Hormuz. Secondo numerosi media anglosassoni alcune imbarcazioni armate della Guardia rivoluzionaria islamica iraniana avrebbero cercato ieri di bloccare e sequestrare una petroliera britannica nel Golfo Persico, venendo però respinte da una fregata della Royal Navy. L'Iran ha negato un proprio coinvolgimento nel tentativo di fermare la petroliera, ma secondo fonti militari statunitensi le tre navi sarebbero state del Corpo delle guardie della rivoluzione islamica.

Il presidente iraniano Hassan Rouhani aveva già lanciato un avvertimento, dopo il blocco di una sua petroliera a Gibilterra da parte del Regno Unito: ci saranno conseguenze, aveva detto. Gli iraniani avrebbero ordinato alla British Heritage, che stava entrando nell'area dello stretto di Hormuz, di invertire rotta e di entrare nelle vicine acque a Teheran.

Lo scontro avviene a circa una settimana da quando, il 4 luglio, una petroliera iraniana è stata sequestrata dalla marina britannica a largo di Gibilterra con l'accusa di essere diretta verso la Siria, in violazione delle sanzioni europee contro il regime di Assad, alleato di Tehran. "Siamo preoccupati di questa azione e continuiamo a sollecitare Teheran per una distensione nella regione". Quello che, forse, hanno tentato di fare con la petroliera Heritage.

Potrebbe interessarti: Donald Trump colpisce l'Ayatollah Khamenei. Un portavoce del governo inglese ha spiegato che: "Tre navi iraniane, agendo contrariamente al diritto internazionale", hanno tentato di ostacolare il passaggio di una nave commerciale.

Il canale è la principale arteria petrolifera mondiale. Tuttavia, i funzionari britannici hanno riferito che tre navi iraniane sono state coinvolte nell'incidente.

Quello che lo scià Reza Pahlavi chiamava la "vena giugulare" dell'antica Persia, lo è diventato per l'approvvigionamento energetico del pianeta.

Altre Notizie