Domenica, 15 Settembre, 2019

Morgan, bloccato lo sgombero dei beni dalla casa di Monza

Morgan dai libri ai dischi bloccato lo sgombero forzato dei beni della casa di Monza Giù le mani dall'arte Bloccato lo sgombero forzato dei beni di Morgan dalla casa di Monza
Deangelis Cassiopea | 12 Luglio, 2019, 10:42

La Magistratura blocca lo sgombero forzato dei beni presenti nella "casa gialla" di Morgan. A deciderlo, il tribunale fallimentare. "Tutto quello che c'è, gli strumenti, i manoscritti, la tecnologia e i teatrini di legno, la miriade di inediti, di libri, dischi, la costumeria di scena, gli arredi autocostruiti, le scritte sui muri, i quadri, le fotografie, tutto, tutto rimane dove sta": lo ha fatto sapere lo staff del cantautore brianzolo. Soddisfatto il cantautore. "Quando io e pochissimi amici abbiamo gridato: 'giù le mani dall'arte!". Stiamo parlando di Morgan che - come sappiamo - dallo scorso 25 giugno è stato costretto ad abbandonare la sua casa. Tutto è fermo, per opera dei Magistrati, fino al processo in programma il prossimo 6 agosto nel corso del quale verrà fatta luce sulla situazione finanziaria di Morgan che include anche la perdita della sua abitazione di Monza, l'unica di sua proprietà, e la relativa vendita all'asta per una cifra in denaro di gran lunga inferiore al valore di mercato.

Ma, secondo quanto spiegato dall'avvocato "l'aggiudicatario dell'asta ha rifiutato, chiedendogli oltre il doppio e Morgan ha detto no".

Su disposizione dei magistrati, è stato bloccato lo sgombero forzato di tutto ciò che è contenuto all'interno della "casa gialla", il soprannome dato da Morgan alla sua abitazione in via Adamello a Monza. "Vuole capire se questa condotta ha rilevanza penale", ha continuato Iannacone, "si è sentito vittima di un tentativo di speculazione e vuole evitare che ciò possa accadere ad altri". E poi libri, cimeli della storia della musica italiana e internazionale di artisti come Lennon o Byrne, vestiti, dischi, cd, film e migliaia di libri.

Altre Notizie