Martedì, 17 Settembre, 2019

Legge di Bilancio 2020: flat tax, reddito di cittadinanza, aumento IVA

Sala Flat tax e quota 100? Il governo così sta fottendo i più giovani Per il taglio tasse spunta anche il quoziente familiare
Esposti Saturniano | 11 Luglio, 2019, 17:14

Così si è espresso il vicepremier Matteo Salvini nel corso della registrazione di una trasmissione televisiva in onde su ReteQuattro, riferendosi alla flat tax, cavallo di battaglia del suo partito e al taglio del cuneo, tanto voluto dai colleghi pentastellati. "È evidente che la flat tax, che noi immaginiamo al 15%, deve poter incidere su queste tipologie di contribuenti". "Si comincerà nel 2020 con il taglio delle tasse per i redditi tra i 35mila e i 50mila euro che ora pagano una aliquota media del 24 per cento". Parlando di un piano triennale a partire dal 2020, che in primo luogo riguarderà i redditi individuali (Irpef), il sottosegretario al Mef ha specificato che la misura arriverà poi a comprendere "una soluzione compatibile con il quoziente familiare".

La riduzione avrebbe un impatto anche sulla fascia di reddito 15-35mila euro, che paga in media tra il "16 e il 17 per cento, mentre tra 0 e 15mila euro l'aliquota media è il 5,41 per cento".

Tra le ipotesi in campo, come confermato da Bitonci c'è anche quella che prevede di far consistere l'aliquota flat tax al 15% sull'incremento di reddito maturato da un anno all'altro, in questo modo si farebbe anche un passo avanti nella lotta all'evasione fiscale e potrebbe imprimere una spinta alla produttività.

Con l'aumento della soglia Isee da 9.360 euro a 10.800 euro annui si consentirebbe l'accesso al beneficio a 1,7 milioni di persone che oggi ne sono escluse a fronte di una spesa pari a 3,1 miliardi.

Il sottosegretario ha riferito che sono allo studio "modelli che tengano conto dei componenti del nucleo familiare".

Una soluzione potrebbe essere quella di lasciare invariata l'aliquota ordinaria al 22% ed aumentare di qualche punto le aliquote IVA ridotte.

Il gettito totale nella fascia 35-50mila euro è di 117 miliardi di euro, con circa 26 miliardi di tasse con l'attuale imposta al 24%.

Altre Notizie