Martedì, 17 Settembre, 2019

È morta Valentina Cortese, l’ultima signora delle scene

Addio alla diva Valentina Cortese E' morta Valentina Cortese, l'ultima grande diva del cinema
Deangelis Cassiopea | 10 Luglio, 2019, 14:38

Originaria di Stresa, assieme ad Alida Valli e Anna Magnani è stata una delle attrici di punta del cinema italiano degli anni quaranta. Il primo ruolo importante fu quello di Lisabetta nel film "La cena delle beffe" (1942) di Alessandro Blasetti.

È morta a Milano a 96 anni Valentina Cortese. Una filmografia sconfinata, da quasi cento film, celebrati nel 2017 alla Mostra Internazionale del Cinema di Venezia nello speciale di Francesco Patierno "Diva!". Partecipa a numerose produzioni americane, sotto contratto per la 20th Century Fox: "Malesia" (1949), "I corsari della strada" (1949), "La contessa scalza" (1954) con Rossano Brazzi, Ava Gardner e Humphrey Bogart. Lavora con i più grandi: da Michelangelo Antonioni, che la vuole in Le amiche (1955) e che la porta a vincere il Nastro d'Argento come miglior attrice non protagonista, a Federico Fellini, che la dirige in Giulietta degli spiriti al fianco di Giulietta Masina e Sandra Milo. La nomination all'Oscar arriva nel 1973 grazie al celebre Effetto notte di François Truffault, mentre si rafforza il sodalizio con Franco Zeffirelli, con cui recita in Fratello sole, sorella luna del 1971, nello sceneggiato televisivo Gesù di Nazareth del 1976 e in Storia di una capinera nel 1993.

Addio a Valentina Cortese.

Altre Notizie