Lunedi, 21 Ottobre, 2019

Salvini-Spadafora: "Se ogni giorno il M5S si alza e la spara..."

Scritta sul muro- commento Lodo Guenzi Scritta sul muro – commento Lodo Guenzi
Evangelisti Maggiorino | 10 Luglio, 2019, 00:23

Quando vi stancherete di seguire il ministro dell'interno sul trucco oppiaceo delle Ong magari potremmo tutti insieme discutere di come in Italia si continui a sbarcare (molto di più delle navi che avete visto in televisione e su cui si sta giocando tutta la propaganda recente). Mentre lo stesso Salvini, in conferenza stampa al Cara di Mineo, replica: "Per me il governo dura altri 4 anni, spero, certo se ogni giorno c'è un sottosegretario del Movimento 5 stelle che si alza la 'spara', diventa impegnativo. Il ministero dell'Interno le sta lasciando senza più supporti, siamo di fronte a una tragedia che ha la firma della Lega". Se pensa che io sia così brutto e cattivo, fossi in lui mi dimetterei e farei altro.

Risultato immediato dell'intervista è stato l'annullamento della cabina di regia per l'attuazione del piano sulla violenza contro le donne e la successiva conferenza stampa che era prevista per oggi con il ministro per la Pubblica amministrazione Giulia Bongiorno. Sta al governo con un pericoloso razzista e maschilista?

L'intervista di Spadafora ha suscitato l'ira dei leghisti che, con i capigruppo al Senato e alla Camera Massimiliano Romeo e Riccardo Molinari, ne hanno chiesto subito le dimissioni.

"Utilizzare il dramma della violenza che troppe donne hanno subito o subiscono per attaccare Salvini è vile - afferma Erika Stefani ministro per gli Affari Regionali e le Autonomie - un comportamento che male si addice a chi ha un incarico di Governo così delicato come quello che ricopre Spadafora e che quindi andrebbe ripensato. Sono costernata. La politica non dovrebbe mai arrivare a questo livello". Si può anche dissentire dal pensiero di un membro del governo di cui si fa parte, ma c'è modo e modo e a tutto, comunque, c'è sempre un limite.

Apriti cielo. Contro Spadafora si sono levati gli scudi di Alberto da Giussano.

A difesa del sottosegretario si schierano invece i Cinquestelle. Sono già partiti quasi tutti gli appalti, il 96 per cento, dei 400 milioni stanziati per i comuni.

Bufera nel governo per l'intervista al sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega alle Pari Opportunità Vincenzo Sapadafora (M5S) pubblicata da Repubblica.it. Nel colloquio con il quotidiano Spadafora si è detto preoccupato per la "deriva sessista" di cui è vittima l'Italia: "Come facciamo a contrastare la violenza sulle donne, se gli insulti alle donne arrivano proprio dalla politica, anzi dai suoi esponenti più importanti?" "Quindi lavoriamo e andiamo avanti". "Noi lo denunciamo da tempo nel silenzio generale". "Forse anche io devo salire su una nave delle Ong, parlare tedesco, avere i capelli rasta e speronare una motovedetta della Gdf per essere degna dell'attenzione del sottosegretario M5s...". "In questo caso le donne vittime di violenza che meriterebbero una sensibilità diversa che evidentemente non appartiene a Spadafora", ha commentato Mariastella Gelmini, presidente dei deputati di Forza Italia.

Altre Notizie